L’edizione 2019 della 76. Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia si è conclusa con qualche colpo di scena rispetto ai pronostici. Venezia76 ha incoronato Joker come miglior film mentre la Coppa Volpi va a Luca Marinelli che la dedica a chi salva vite in mare. L’Italia conquista anche il Premio Speciale della Giuria con il film La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco.

La presidente di giuria Lucrecia Martel rispondendo ai giornalisti su come si sia arrivati al palmares della 76/a Mostra del Cinema di Venezia dice:  “Per fortuna non è stato un verdetto all’unanimità, i premi sono stati frutto di grande dialogo. Sono la presidente di una giuria democratica, quindi non abbiamo bisogno dell’unanimità per metterci tutti d’accordo”.

Venezia 76: Leone d’oro a Joker

Presentato in anteprima alla Mostra ne esce come vincitore con il Leone d’oro. Joker del regista Todd Phillips è incentrato sulla figura dell’iconico villain, ed è uno standalone originale, diverso da qualsiasi altro film apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e  crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio.

Venezia 76, Coppa Volpi a Luca Marinelli: “Voglio dedicare a tutte le persone splendide che sono in mare a salvare persone”

Luca Marinelli ha conquistato la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 76esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. L’attore è il decimo italiano a riceverla per la sua interpretazione del marinaio Martin Eden, nel film diretto da Pietro Marcello. Nel discorso di ringraziamento parla dei migranti e di tutti quelle persone che rimanendo umane salvano le vita nel Mediterraneo:

Giuro che non sarò breve. Ringrazio il festival e la giuria è un’emozione gigantesca ricevere questo premio da voi, prima che vi rendiate conto dell’errore. Grazie, merci, harikato. Grazie al mio regista per la sua onestà e coraggio, mi ha dato fiducia e mi ha regalato questa avventura, tutto il cast e la troupe, Napoli che si è donata corpo e immagine a questo film. Vorrei ringraziare fratelli, sorelle, maestri e maestre e poi vorrei ringraziare mia moglie e i miei due figli che accarezzano la mia anima con i loro sorrisi. Ho questo premio tra le mani grazie a Jack London che ha creato questo meraviglioso marinaio in cerca della verità. Per questo voglio dedicare a tutte le persone splendide che sono in mare a salvare persone che fuggono da situazioni terribili e per evitare che facciamo figure pessime con noi stessi e con il mondo. Viva l’umanità e viva l’amore.

Venezia 76, tutti i premi dei film in concorso

  • Leone d’oro: Joker, di Todd Phillips
  • Gran Premio della Giuria: J’accuse, di Roman Polanski
  • Leone d’argento per la Miglior Regia: Roy Andersson, per About Endlessness
  • Coppa Volpi per la Miglior Attrice: Ariane Ascaride, per Gloria Mundi
  • Coppa Volpi per il Miglior Attore: Luca Marinelli, per Martin Eden
  • Miglior Sceneggiatura: No. 7 Cherry Lane, per Yonfan
  • Premio Speciale della Giuria: La mafia non è più quella di una volta, di Franco Maresco
  • Premio Mastroianni a un giovane attore emergente: Toby Wallace, per Babyteeth