Dopo aver annullato la tappa di Bologna, i Chemical Brothers hanno dato spettacolo sul palco dell’Ippodromo di Capannelle a Rock in Roma.

Il duo britannico, che a partire dagli anni ‘90 si è imposto sulla scena internazionale grazie alle sonorità sempre all’avanguardia e allo stile assolutamente inconfondibile, ha portato sul palco quel mix unico che unisce con grande riginalità big beat, techno e trip hop, e ha mostrato quanto le sue sonorità possano ancora esaltare il pubblico.

Lo spettacolo andato in scena a Roma è stato imperdibile per forma e scenografia e ha trasmesso un grande entusiasmo al pubblico che ha ballato con i classici della loro produzione, da “Hey boy hey girl” a “Galvanize”, senza dimenticare “Star guitar”, “It began in Africa” o “C.h.e.m.i.c.a.l”.

Tom Rowlands e Ed Simons hanno aperto il live intorno alle 22:30 sulle note di “Tomorrow never knows” (nella versione originale di Junior Parker), proseguendo con “Go”, “Do it again”, “Free yourself, “EBW 12″, “Believe”. Sulle note di questi straordinari successi l’Ippodromo di Capannelle si è lasciato travolgere: una scossa elettrica che ha coinvolto le moltissime generazioni presenti. Block rockin’ beats è stato l’ultimo brano suonato dal duo; sullo schermo è apparsa la scritta “Love is all”, le luci si sono spente e la scossa è finita. La prossima tappa italiana per apprezzare i britannici sarà quella del 22 luglio a Milano, all’Ippodromo SNAI di San Siro

Scaletta ufficiale del live dei The Chemical Brothers:

  • Go
  • Do It Again
  • Free Yourself
  • EBW 12
  • Believe
  • EML Ritual
  • Chemical Beats
  • Swoon
  • Star Guitar
  • Got To Keep On
  • Hey Boy Hey Girl
  • Saturate
  • Elektrobank / Piku Playground
  • Escape Velocity
  • Acid Children / Under the Influence
  • Snow / Surface to Air
  • Galvanize
  • Song To The Siren / C.H.E.M.I.C.A.L. / Leave Home
  • Block Rockin’ Beats