It’s a Boy! Arriva dal profilo Instagram ufficiale dei duchi del Sussex la conferma della nascita del Royal Baby. È un maschietto il primo figlio del principe Harry e di Meghan Markle. Ora sarà compito dei genitori pensare al nome del piccolo, questo sarà anche il primo Royal Baby della corona inglese ad avere sangue afroamericano. Nelle prossime settimane, come da tradizione, verrà annunciato il nome del nuovo arrivato nella famiglia reale.

La didascalia alla foto recita:

Siamo lieti di annunciare che sua altezza reale Il Duca e la Duchessa di Sussex hanno dato il benvenuto al loro primogenito al mattino presto, il 6 maggio 2019. Il figlio della loro altezza reale pesa 3,3 kg.

La duchessa e il bambino stanno entrambi bene, la coppia ringrazia i concittadini per aver condiviso il loro entusiasmo e il sostegno durante questo periodo speciale nelle loro vita. Maggiori dettagli saranno condivisi nei prossimi giorni.

Il bambino è il settimo in linea di successione al trono del Regno Unito con la bisnonna Elisabetta II, il nonno Carlo, lo zio William, i tre cuginetti figli di William & Kate e il papà Harry. Tutti stavano aspettando la nascita del figlio di Meghan, i media internazionali avevano appena lanciato la notizia che la duchessa fosse in travaglio quando i canali ufficiali hanno pubblicato la nascita del piccolo di casa Windsor.

I genitori hanno fatto sapere che per il momento non verrà diramata alcuna foto del neonato quindi non si terrà neppure il classico servizio fotografico fuori dalla clinica.

Arrivano anche le prime rivelazioni dalla stampa inglese che racconta che il principe Harry fosse presente al parto per sostenere la moglie. Il principe si dice al settimo cielo, al Sun rivela: “è stata l’esperienza più straordinaria, siamo entrambi assolutamente entusiasti e grati per il sostegno di tutti là fuori”. Più istituzionale la dichiarazione rilasciata al Daily Mail: “Sono molto felice di annunciare che io e Meghan abbiamo avuto un bambino questa mattina, un bambino molto sano. Sono così incredibilmente orgoglioso di mia moglie”.