È stata presentata ai Musei Capitolini in Campidoglio l’undicesima edizione di Rock in Roma, il festival musicale dell’estate romana. Quest’anno i live non andranno in scena solo all’Ippodromo di Capanelle (quest’anno però con due palchi, Red Stage e Black Stage), ma in tutto in quattro suggestive location: i concerti ci saranno anche alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, al Teatro Romano di Ostia Antica e al Circo Massimo.

Anathema, Calcutta, Capo Plaza, Franco126, Gemitaiz, The Zen Circus, J-Ax + Articolo 31, Haken, Bad Bunny, Salmo, Carl Brave, Ozuna, Subsonica, Ketama126 + Speranza + Massimo Pericolo + Guests, Ex Otago + Viito, The Blaze, LuchÈ, Animals As Leaders sono gli artisti che si esibiranno sui due palchi presenti a Capannelle.

Kraftwerk, Negrita, Neurosis + Yob + Guests, Marlene Kuntz, Loredana Bertè sono invece quelli che si esibiranno a Ostia Antica all’interno della rassegna Ostia Antica Festival – Il Mito e il Sogno. A Parco della Musica vedremo Thirty Seconds To Mars, Skunk Anansie + Special Guest, Ben Harper & The Innocent Criminals, Nick Mason’S Saucerful Of Secrets. Infine al Circo Massimo al momento è stata annunciata solo la presenza dei Thegiornalisti, primo gruppo in assoluto ad esibirsi in questa location. La line up definitiva verrà annunciata nei prossimi giorni attraverso i canali social.

Si tratta di un festival diffuso, per una fruizione della cultura musicale su tutto il tessuto urbano della Capitale: gli organizzatori Maxmiliano Bucci e Sergio Giuliani sono riusciti a creare il mix perfetto tra le rockstar e le tendenze emergenti della musica italiana ed internazionale (basti pensare che alcuni artisti si sono esibiti su quel palco anche prima di diventare famosi).

Leggendo questi nomi, c’è chi potrebbe storcere il naso, visto che alcuni non fanno proprio rock puro. “Qui il rock viene inteso in senso lato – hanno fatto sapere gli organizzatori – Inteso come cultura, luogo ideale in cui ascoltare buona musica”. A supportare questa tesi anche Pier Ferrantini di Radio 2: “Anche a noi in passato hanno detto ‘Perché non passate i Nirvana invece di Carl Brave o Coez?’ Bisogna essere aperti a tutto”.

Lui insieme a Carolina Di Domenico sarà in diretta dall’Ippodromo delle Capannelle on air con Radio 2 Live con momenti di musica dal vivo, retroscena e curiosità per tutto il popolo della radio. Inoltre da sempre Rock in Roma è un evento ad impatto zero e proprio per questa sua attitudine green nelle location dei concerti saranno predisposte delle isole ecologiche per la raccolta differenziata.