Marco Carta, ospite a “Vieni da me” (Rai 1), ha ricordato il difficile duetto con Al Bano:

Avrebbe dovuto cantare Arisa con lui, ebbe problemi di voce e toccò a me. L’ho odiata. Al Bano non mi lasciava modo di cantare, ha un vocione e la tempra di un ragazzino che vuole stare molto presente.

Parole che probabilmente il cantante di Cellino San Marco, star della musica italiana nel mondo, non avrà apprezzato. Poi Marco Carta ha elogiato Maria De Filippi: “Ogni volta che la vedo, la bacio di cuore”. È stata lei a scoprirlo, a portarlo al grande successo. “Mi ha voluto a Sanremo e non dimentico chi mi fa del bene” ha aggiunto parlando, invece, di Paolo Bonolis.

Infine ha svelato un aspetto inedito della sua vita privata: l’amicizia con Claudio Lippi, nata a “Tale e quale show”, il fortunato programma di Rai 1. Queste le sue parole:

Ce l’ho nel cuore, lui era concorrente come me. Gli facevo degli scherzi. Claudio si è saputo rialzare e reinventare, come un’araba fenice. Mi ha insegnato che rialzarsi in piedi è possibile [...] Poco dopo (il suo coming out, ndr) mi mandò un messaggio: ‘Marco, sono fiero di esserti amico’. Sapevo già che era un signore. Ha trattato la cosa in maniera normalissima.