Fiorello dopo aver lanciato la social tv e il web 2.0 in tv torna a servizio della tv pubblica per un nuovo progetto crossmediale su Rai Play. Fiorello rientra in casa Rai per un fare qualcosa di nuovo, lui da sempre pioniere di nuovi linguaggi e dell’ibridazione dei generi sceglie di percorrere la strada più complessa per il suo ritorno in tv.  Non il classico grande evento su Rai 1 ma un nuovo progetto che provi a lanciare la piattaforma RaiPlay al grande pubblico, perché, ora grazie ai nuovi strumenti di streaming, anche la fruizione dei prodotti televisivi è diversa: multicanale, multipiattaforma, live o in differita.

Capita così che l’amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, abbia incontrato Fiorello per perfezionare il progetto che avrà al centro la piattaforma RaiPlay. Il progetto, in linea con gli obiettivi della nuova Rai, è il primo multipiattaforma e la sua realizzazione è prevista per l’autunno 2019.

Fabrizio Salini ha dichiarato: “Stiamo lavorando da settimane costruttivamente con Fiorello per riuscire a realizzare questo contenuto ambizioso e innovativo per la Rai. Nella Rai del futuro che stiamo costruendo, RaiPlay è la vera piattaforma di servizio pubblico, un canale che acquisirà sempre più centralità. Il progetto con Fiorello può essere un volano formidabile nel modo in cui sarà pensato, realizzato e distribuito. Non vediamo l’ora di iniziare, l’atmosfera è di grande sintonia e ringrazio Fiorello per l’entusiasmo che condivide con noi e che ci spinge a realizzare un progetto che solo fino a pochi mesi fa sarebbe stato per la Rai un sogno impossibile”.

Fiorello negli anni ha lanciato la tv in piazza con il Karaoke, la radio in tv con W Radio 2, ha fatto scoprire le potenzialità del Web 2.0 con EdicolaFiore e la socialtv con #Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend che è stato uno dei primi eventi tv commentato nei social dai telespettatori. Oggi, quando le piattaforme di streaming video sono al massimo della popolarità e passione degli Italiani, Fiorello è pronto a far scoprire RaiPlay con i suoi servizi e contenuti grazie a un progetto speciale ad alto tasso d’innovazione.