Elena Sofia Ricci, protagonista di “Che Dio ci aiuti”, la fiction di Rai 1 in onda a partire da giovedì 10 gennaio e in passato star de “I Cesaroni” su Canale 5 in cui ha interpretato il ruolo di Lucia, moglie di Giulio (Claudio Amendola), si è confessata in un’intervista al settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”. In quest’occasione ha parlato di un momento buio della sua vita, la perdita della madre:

Le riprese (di “Che Dio ci aiuti 5″, ndr) erano iniziate da 15 giorni quando mia madre è stata ricoverata in una clinica. Non è mai più uscita. Era una figura importante. Era orgogliosa di me. Durante la sua malattia ho fatto con lei l’unica cosa che so fare decentemente, cioè recitare. Tenendola all’oscuro del male che aveva e rimbambendola solo di belle notizie.

Non solo la madre ma anche la perdita di un caro amico e collega, Ennio Fantastichini. Queste le parole dell’attrice 56enne:

Il 2018 è stato esaltante dal punto di vista professionale, ma emotivamente pesante sul fronte privato. Alla morte di mia madre si è aggiunta quella del mio amico Ennio (morto l’1 dicembre 2018). Con lui ci conoscevamo da 36 anni, eravamo molto legati. Ci chiamavano: i fratelli diversi.

Insomma, per lei non è stato un anno facile.