Carlo Conti, storico conduttore della tv di stato, si confessa a “Tv Sorrisi e Canzoni” mentre si gode le vacanze estive dopo una stagione di grandi successi, da “L’Eredità” a “Tale e quale” passando per “La Corrida” e i “David di Donatello”.

Il suo primo pensiero è senza dubbio il figlio Matteo, frutto dell’amore con Francesca Vaccaro. Anche il piccolo sarebbe “nerissimo” come il padre:

Non ho mai avuto la fase del rosso come gli umani: vado direttamente dallo scuro allo scurissimo! Mio figlio? È già nerissimo, nonostante la protezione 50! Ha sempre una grande vitalità, ma d’estate si ricarica con il sole. In realtà, facciamo anche cose semplicissime come andare a fare la spesa tutti e tre insieme. Quando Matteo si rilassa ne approfitto anch’io per distendermi sul lettino come facevo un tempo. Che dolci ricordi lontani le mie dormite al sole, sono campione mondiale di lettino! Potevo stare anche tutta la giornata addormentato sotto il sole, rilassandomi con quel bel tepore sulla pelle…

In comune hanno la passione per la pesca:

Non è per forza per pescare qualcosa ma anche solo per la possibilità di rilassarmi. Se non prendo niente va bene lo stesso. Anche Matteo si diverte e anche io a guardarlo. Ora comincia a riconoscere i pesci. Gli ho insegnato a rilasciare sempre i pesci piccoli e gli ho insegnato come togliere l’amo senza far loro del male, cerco di trasmettergli un grande rispetto per il mare.

Carlo Conti, così come Antonella Clerici, darà sempre meno spazio alla tv, al lavoro, per dedicarsi alla famiglia:

Ho fatto una scelta simile a quella di Antonella, staccare con l’appuntamento quotidiano. Fare meno, dedicarmi alle prime serate e, soprattutto, alla famiglia.