Una red carpet ricco di stelle tra vip e influencer quello che è sfilato durante il party di anteprima del nuovo film di Marvel, Captain Marvel. Tantissimi personaggi dello showbiz si sono dati appuntamento a Milano, al Fabrique, per festeggiare la nuova supereroina del mondo Marvel: è lei la prima donna protagonista assoluta di un film. A interpretarla è il premio oscar Brie Larson e anche la regia del film è stata firmata da una donna, Anna Boden che è la prima a dirigere un film dell’Universo Cinematografico Marvel.

Captain Marvel è basato sull’omonima serie a fumetti della Marvel, pubblicata per la prima volta nel 1967. I filmmaker hanno apprezzato molto una miniserie firmata da Kelly Sue DeConnick, la cui rivisitazione del personaggio ha fornito l’ispirazione generale per il film. Il film raccontale vicende che portano Carol Danvers/Captain Marvel a diventare uno degli eroi più potenti dell’universo. Quando una guerra galattica tra due razze aliene raggiunge la Terra, Danvers viene coinvolta nel conflitto insieme a un piccolo gruppo di alleati. Un film, qui la nostra recensione, che sicuramente troverà i favori della grande community che gravita intorno ai film comicon.

Captain Marvel è il primo film dell’Universo Cinematografico Marvel a essere ambientato negli anni ‘90, ossia prima di tutti gli altri film dei Marvel Studios eccetto il primo Captain America. In quest’epoca preAvengers, i telefoni cellulari erano semplici telefoni, i cercapersone andavano molto di moda, gli internet cafè erano considerati all’avanguardia e le città erano piene di negozi di videonoleggio: nel film ci sono citazioni come la presenza di un negozio Blockbuster, un richiamo a Will il principe di Bel Air e altro che non vogliamo svelarvi.

Così la festa al Fabrique ha voluto render omaggio all’ultimo decennio del vecchio millennio con musica e atmosfere che raccontavano proprio gli anni del film: esposta anche l’iconica moto del lungometraggio.  Anni ’90 che sono stati generazionali per molte delle star invitate che appartengono proprio alla “generazione Mtv” come il triatleta Davide Camicioli, Elisa Taviti, la giornalista Mediaset Eleonora Boi, Diletta Leotta, lo chef Roberto Valbuzzi o Edoardo Stoppa in compagnia Juliana Moreira.

Dovevano ancora nascere o erano appena all’asilo le star amate dai giovanissimi come I Pantellas, Carlotta Ferlito, Rocco Hunt, Andrea Damante. Ognuno di loro ha cercato di interpretare quegli anni con un outfit particolare, chi si è ispirato alle iconiche Spice Girls e chi invece ha optato per una minimal t-shirt bianca. A far capolino nel red carpet un gatto, non un gatto qualsiasi ma il protagonista del ruolo del felino Goose.

Brie Larson ha preso molto sul serio l’addestramento per il ruolo di Captain Marvel. Per cinque giorni a settimana, ha svolto da due a quattro ore di allenamento, praticando una combinazione di pugilato, kick-boxing, Judo, lotta libera e Jiu-Jitsu. Per capire meglio le dinamiche di come si pilota un aereo da combattimento invece  ha visitato la base aerea Nellis Air Force di Las Vegas con una straordinaria esperienza di addestramento a bordo di un jet F-16. Inoltre l’attrice ha voluto parlare a lungo con Jeannie M. Leavitt, che nel 1993 fu la prima donna a diventare pilota da combattimento nell’Air Force degli Stati Uniti.

Un film importante anche dal punto di vista politico che segue l’onda lunga del MeeToo e di questo nuovo femminismo e la battaglia per l’uguaglianza di genere, come spiega il produttore del film:

eravamo entusiasti all’idea di trovare la storia giusta e riempirla non soltanto di divertimento, fantascienza e avventura, ma anche di temi importanti come l’empowerment femminile e l’uguaglianza di genere, che è uno dei temi fondamentali del film.