L’Amazzonia continua a bruciare e la sua salvaguardia e tutela è fondamentale per l’equilibrio naturale del pianeta. In questi giorni è partita una vera e propria mobilitazione per salvare uno dei polmoni del Pianeta con donazioni a enti e istituzioni che si occupano della sua salvaguardia.

Un attivo ecologista come Leonardo di Caprio, che da anni si batte contro il cambiamento climatico con conferenze e raccolte fondi, non si è sottratto a questo grido dell’ambiente e ha annunciato lo stanziamento di 5 milioni di dollari, attraverso la sua fondazione, per fermare gli incendi che stanno distruggendo l’Amazzonia e preservare la foresta pluviale amazzonica a seguito dell’allarmante aumento degli incendi. Su Instagram scrive di partecipare al progetto  l’Amazon Forest Fund di Earth Alliance, creata il mese scorso dallo stesso attore con i filantropi Laurene Powell Jobs e Brian Sheth:

View this post on Instagram

#Regram #RG @earthalliance #EarthAlliance, launched in July by @LeonardoDiCaprio, Laurene Powell Jobs, and Brian Sheth, has formed an emergency Amazon Forest Fund with a commitment of $5 million dollars to focus critical resources for indigenous communities and other local partners working to protect the life-sustaining biodiversity of the Amazon against the surge of fires currently burning across the region. Join Us. 100 percent of your donation will go to partners who are working on the ground to protect the Amazon. Earth Alliance is committed to helping protect the natural world. We are deeply concerned about the ongoing crisis in the Amazon, which highlights the delicate balance of climate, biodiversity, and the wellbeing of indigenous peoples. To learn more or to donate, please visit ealliance.org/amazonfund (see link in bio) Photos: @chamiltonjames, @danielbeltraphoto 2017

A post shared by Leonardo DiCaprio (@leonardodicaprio) on

La foresta pluviale amazzonica è in fiamme, con oltre 9 mila incendi che mandano a fuoco paesaggi insostituibili in tutto il Brasile. La distruzione della foresta pluviale amazzonica sta rapidamente liberando anidride carbonica nell’atmosfera, e distrugge un ecosistema che ogni anno assorbe milioni di tonnellate di emissioni di carbonio, una delle migliori difese del pianeta contro il cambiamento climatico.

Il premio Oscar,  la scorsa settimana, è stato tra i primi a puntare i riflettori sugli incendi in Amazzonia lanciando l’allarme ai suoi 34 milioni di follower su Instagram: gli perdoniamo il fatto che abbia utilizzato una foto vecchia che riguardava un incendio in Amazzonia del 1989. Leonardo Di Caprio sta contribuendo, anche con i suoi documentari, a infondere al grande pubblico una cultura green suggerendo anche alcuni piccoli accorgimenti da avere per rispettare e proteggere il nostro Pianeta.

View this post on Instagram

#Regram #RG @rainforestalliance: The lungs of the Earth are in flames. 🔥 The Brazilian Amazon—home to 1 million Indigenous people and 3 million species—has been burning for more than two weeks straight. There have been 74,000 fires in the Brazilian Amazon since the beginning of this year—a staggering 84% increase over the same period last year (National Institute for Space Research, Brazil). Scientists and conservationists attribute the accelerating deforestation to President Jair Bolsonaro, who issued an open invitation to loggers and farmers to clear the land after taking office in January.⁣ ⁣ The largest rainforest in the world is a critical piece of the global climate solution. Without the Amazon, we cannot keep the Earth’s warming in check. ⁣ ⁣ The Amazon needs more than our prayers. So what can YOU do?⁣ ⁣ ✔ As an emergency response, donate to frontline Amazon groups working to defend the forest. ⁣ ✔ Consider becoming a regular supporter of the Rainforest Alliance’s community forestry initiatives across the world’s most vulnerable tropical forests, including the Amazon; this approach is by far the most effective defense against deforestation and natural forest fires, but it requires deep, long-term collaboration between the communities and the public and private sectors. ✔ Stay on top of this story and keep sharing posts, tagging news agencies and influencers. ⁣ ✔ Be a conscious consumer, taking care to support companies committed to responsible supply chains.⁣ Eliminate or reduce consumption of beef; cattle ranching is one of the primary drivers of Amazon deforestation. ✔ When election time comes, VOTE for leaders who understand the urgency of our climate crisis and are willing to take bold action—including strong governance and forward-thinking policy.⁣ ⁣ #RainforestAlliance #SaveTheAmazon #PrayForAmazonia #AmazonRainforest #ActOnClimate #ForestsResist #ClimateCrisis 📸: @mohsinkazmitakespictures / Windy.com

A post shared by Leonardo DiCaprio (@leonardodicaprio) on

WWF, 4 impegni per l’ambiente e per l’Amazzonia

È fondamentale, in ogni caso, che la comunità internazionale assuma una posizione netta e chiara sulla necessità di proteggere un patrimonio che appartiene al Pianeta e all’umanità. Il WWF Italia chiede ai Paesi del G7 di impegnarsi su 4 proposte per intervenire subito su una situazione che ha superato le dimensioni della tragedia ambientale:

  1. Che si impegnino per una task force internazionale dotata di uomini e mezzi adeguati per aiutare il governo brasiliano a spegnere gli incendi e che sia subito operativa;
  2. Che mettano a disposizione le proprie agenzie spaziali, non solo per rilevare l’esatta estensione degli incendi e i danni prodotti alla foresta, ma anche come strumento di sorveglianza dell’area;
  3. Che richiedano al Brasile norme per introdurre il divieto di riutilizzare ai fini economici le aree devastate degli incendi;
  4. Che si attivino per una conferenza internazionale per l’Amazzonia con misure concrete di protezione.