È stata una dei volti della Rai per molti anni, ora sta vivendo un particolare momento professionale e ha accettato l’invito di Silvia Toffanin per un’intervista nel salotto più elegante della televisione. Adriana Volpe parla in esclusiva a Verissimo del suo delicato periodo professionale, scaturito dalla rottura dei rapporti con il suo collega di lavoro Giancarlo Magalli. Ai microfoni del talk show confida: “In questi vent’anni ho avuto l’opportunità di fare il mio cammino professionale accanto a persone come Fabrizio Frizzi e Milly Carlucci che mi hanno insegnato questo lavoro, per cui sono serena: mi hanno contattato in tanti e sono pronta per provare un nuovo cammino”.

A Silvia Toffanin, che le chiede perché la situazione sia così degenerata, Adriana risponde: “Sono cresciuta guardando Magalli in tv e pensavo fosse una persona meravigliosa con cui lavorare. In realtà la mia esperienza non ha cavalcato quell’onda. Io – prosegue – non gli sono mai stata simpatica, ma il rispetto credo sia dovuto a tutti. Abbiamo lavorato insieme per sette, otto anni. Sono la collega che è durata più anni accanto a lui, ma dal terzo anno in poi tentava sempre di cambiare il team. Soffriva il fatto di dover condividere gli spazi”.

Commentando le frasi poco gentili che il noto conduttore avrebbe detto riferite ad Adriana Volpe, la presentatrice trentina confessa: “Queste parole mi hanno profondamente ferito. Feriscono me, mio marito e anche mia figlia, che tra qualche anno navigherà da sola su Internet e le potrà rileggere chiedendosi: perché? Queste frasi da una persona intelligente come Magalli non te le aspetti”.

L’intervista completa in onda nella seconda puntata di Verissimo, dalle 16.30 su Canale 5.