Roberto Saviano sempre più protagonista sul piccolo schermo: dopo il grande successo di pubblico e critica di Gomorra – La serie, anche il suo ultimo romanzo ZeroZeroZero avrà un adattamento tv. La nuova serie andrà in onda sempre su Sky e cercherà di fare il bis di consensi ottenuti dal predecessore, di cui nel frattempo sono in arrivo ulteriori novità.

Le riprese di ZeroZeroZero dovrebbero cominciare soltanto il prossimo anno, ma intanto è già in fase di preparazione la sceneggiatura ispirata al romanzo omonimo di Roberto Saviano. La vicenda tratterà dell’impero mondiale della cocaina, con una serie di storie intrecciate tra loro che vedono per protagoniste le varie persone impegnate nel traffico, dai coltivatori fino a chi si occupa dei cartelli messicani.

A svelare i piani riguardanti la nuova serie ZeroZeroZero è il produttore della Cattleya Riccardo Tozzi, mentre si trova sul set della seconda attesa stagione di Gomorra. Tozzi racconta che: “ZeroZeroZero dovrebbe essere in riprese circa fra un anno e la messa in onda potrebbe essere più o meno parallela a un probabile Gomorra 3. Per ZeroZeroZero siamo in scrittura. Saranno otto puntate e a differenza di Gomorra, che ha più registi, stavolta a dirigere sarà solo Stefano Sollima”.

Mentre parla della nuova serie, Tozzi svela quindi anche che l’ipotesi di una terza stagione di Gomorra è già un’idea più che concreta, mentre la seconda andrà in onda su Sky Atlantic HD nel corso della primavera 2016.

Riccardo Tozzi rivela inoltre che al momento è ancora presto per fare ipotesi riguardo agli attori coinvolti in ZeroZeroZero: “Ci arriviamo solo verso la fine del lavoro sulla sceneggiatura”. E racconta poi qualche dettaglio maggiore riguardo alla nuova promettente serie: “Il libro di Saviano farà da spunto, Roberto ha partecipato all’ideazione del soggetto. Mentre il libro è una sorta di enciclopedia delle scienze mafiose in compendio, la serie sarà il racconto di un’unica operazione che coinvolge Calabria, Louisiana, Messico, Africa… una sfida dal punto di vista produttivo”.