Checco Zalone continua a frantumare record per quanto riguarda il box-office italiano. Se dall’altra parte dell’Oceano e nel resto del mondo è Star Wars: Il risveglio della Forza a dominare i botteghini e a stabilire nuovi primati, qui da noi il re delle sale cinematografiche è il comico pugliese.

Checco Zalone adesso è riuscito a superare persino se stesso. Il suo ultimo film Quo Vado? ha infatti sorpassato il suo precedente successo Sole a catinelle e questo a nemmeno due settimane di distanze dalla sua uscita, avvenuta il primo gennaio.

Secondo i dati aggiornati al 12 gennaio, Quo Vado? ha raggiunto quota 52.166.450 euro, effettuando così il sorpasso su Sole a catinelle, che nel 2013 si era fermato ad “appena” 51,8 milioni di euro. Già negli scorsi giorni Checco Zalone aveva superato un altro suo film, Che bella giornata, che aveva totalizzato 43.474.047 euro. A questo punto l’ultima pellicola con protagonista il comico è diventata il maggior incasso di un film italiano ai nostri botteghini di sempre e, per stabilire il primato assoluto, c’è un solo nome da battere.

Checco Zalone punta ora al record del box-office italiano, in mano dal 2009 ad Avatar. Il film di James Cameron ha raggiunto quota 65.676.000 euro di incasso, dovuti anche alla maggiorazione nei prezzi del biglietto per il 3D, ma la cifra sembra poter essere alla portata di Quo Vado?, che procede in maniera spedita giorno dopo giorno. Ce la farà la pellicola comica italiana a superare il blockbuster fantascientifico statunitense?

La polemica con Carlo Verdone non sembra quindi aver rallentato la formidabile marcia di Checco Zalone che, anzi, continua a battere ogni record. Intanto il comico pugliese è apparso nell’introduzione di Ballarò. Intervistato da Alessandro Poggi, che gli ha chiesto: “Matteo Renzi e Matteo Salvini hanno fatto i complimenti al film. Il titolo del prossimo film è ‘Matteo quale?”. Checco Zalone, con la sua solita ironia, ha risposto dicendo: “Cambio apostolo!”.