La notizia di una possibile serie tv sugli X-Men era una di quelle che girava insistentemente tra appassionati e addetti ai lavori, ma si trattava più di un desiderio e di un augurio che di un vero e proprio rumor.

Oggi però è la stessa Fox a confermare che sta sviluppando autonomamente un prodotto televisivo che vedrà come protagonisti i famosissimi mutanti addestrati dal prof. Charles Xavier.

Non si può parlare con troppo insistenza del progetto della serie tv, però, perché la casa di produzione che detiene i diritti cinematografici degli X-Men deve vedersela con la Marvel, in possesso di tutti gli altri diritti di sfruttamento delle proprie creature.

Per la Fox si tratterebbe di un bel colpo, nel caso l’accordo andasse in porto, anche perché uno dei suoi maggiori successi della scorsa stagione è stato proprio il serial Gotham, che racconta le origini di Batman e dei maggiori criminali di Gotham City.

Il co-presidente della Fox Gary Newman però non si abbatte e parlando dei primi incontri con i dirigenti della Casa delle Idee si è detto “cautamente ottimista”, anche se ha dichiarato che per il momento ci si sta concentrando sulla parte amministrativa della faccenda piuttosto che su quella creativa.

In ogni caso, secondo i bene informati, sembra che il progetto possa essere affidato alla coppia formata da Evan Katz e Manny Coto, produttori e sceneggiatori del cult 24, e Patrick McKay e John.D. Payne, liberi dallo script di Star Trek 3. La creazione della serie tv sugli X-Men sarebbe  dunque affidata ai quattro professionisti, ma solo il primo duo rivestirebbe il ruolo di showrunner.

Difficile prevedere in che modo evolverà la questione, ma i fan dei fumetti e dei cinecomic non potranno fare a meno di chiedersi quali eroi potrebbero comparire in questa nuova e inedita versione televisiva, per la prima volta in live action. In attesa, ovviamente, del prossimo colossale film, X-Men: Apocaypse.

Foto: 20th Century Fox