Asia Argento è al centro della notizia perché dopo esser stata una delle principali accusatrici di Weinstein sul caso molestie di Hollywood e volto del movimento #MeToo ora passa ad essere accusata di molestie: se tutto fosse vero X Factor ha già annunciato l’esclusione dell’attrice dal cast. 

Secondo quando riportato dal New York Times, la figlia del regista Dario avrebbe recentemente raggiunto un accordo per risarcire un giovane attore, Jimmy Bennett, che la denunciò per un’aggressione sessuale quando lui aveva appena 17 anni. Asia Argento avrebbe concordato un risarcimento di 380mila dollari per chiudere l’azione legale.

La notizia diffusa dal quotidiano americano e ripresa da tutti i media italiani ha sollevato il dubbio se la presenza di Asia nella giuria di X Factor sia eticamente corretta. Sky, che manda in onda il talent canoro, in un comunicato stampa ha preso immediatamente una posizione dicendo:

Sky Italia e FremantleMedia Italia hanno letto oggi con attenzione e stupore quanto pubblicato dal New York Times su Asia Argento. Va ribadito che Sky Italia e FremantleMedia non hanno scelto Asia Argento come giudice di X Factor Italia per il suo impegno nella campagna #Metoo né per le sue posizioni personali, bensì – come è sempre avvenuto per i giudici di X Factor Italia – per le sue competenze musicali e le sue capacità di gestire un ruolo televisivo in un programma di questo tipo. Competenze e capacità ampiamente confermate durante le puntate di audizioni, registrate nelle scorse settimane, come possono confermare le migliaia di persone che vi hanno assistito tra il pubblico. Ciò detto vogliamo essere molto chiari: se quanto scrive oggi il New York Times fosse confermato, questa vicenda sarebbe del tutto incompatibile con i principi etici e i valori di Sky e dunque – in pieno accordo con FremantleMedia – non potremmo che prenderne atto e interrompere la collaborazione con Asia Argento.

Selvaggia Lucarelli in un tweet ha sottolineato il paradosso che è Asia Argento a licenziare Asia Argento in quanto tra le principali sostenitrici di una sanzione morale per chi molesta.

Asia Argento dopo Forte, forte, forte e Amore Criminale potrebbe vedere svanire anche quest’esperienza televisiva. Se tutto fosse confermato, chi potrebbe prendere il posto di Asia Argento al tavolo dei giudici?