Il sesto live di “X Factor“, andato in onda ieri sera su Sky Uno, ha visto come protagonisti assoluti i giudici Manuel Agnelli e Arisa. Tra i due l’aria si è fatta incandescente a partire dall’esibizione di Loomy, letteralmente massacrato dal leader degli Afterhours:

“Non è stato il tuo migliore rappato e, comunque, qua dentro tutti vogliono riscattarsi e c’è chi ha storie più drammatiche della tua che non raccontiamo, questo non è ‘Uomini e Donne’, non si guarda alla simpatia. Arisa, batti sempre sul pietismo che non fa parte di questa trasmissione”.

Arisa non poteva che ribattere a modo suo, difendendo a spada tratta il componente della sua squadra:

“Loomy, ti fanno pesare il fatto che tu scrivi, questa è una strategia dei giudici, tu sai raccontare, gli altri no, hashtag #su*a!”.

Il diverbio è degenerato in una fase successiva, dopo l’esibizione di Gaia Gozzi su un pezzo di James Bay. Tutto è partito da Arisa che ha ammesso di non conoscere il brano cantato dalla concorrente, invitandola a scegliere testi più famosi. Agnelli, infastidito da un commento del genere, non ha ovviamente perso tempo ad attaccare la sua collega:

“Arisa, allora studio un poco. Un giudice di ‘X Factor’ non può dire con arroganza ‘non conosco e allora non mi esprimo’ “.

A questo punto la cantante ha risposto a tono con frecciatine al vetriolo che hanno indotto Manuel ad abbandonare lo studio:

L’ignoranza è solo di chi pensa di saperne di più. Sei proprio saccente!”.

La discussione non è finita lì ed Arisa ha rincarato la dose, continuando a criticare l’altro giudice per i suoi comportamenti offensivi:

Agnelli non vede l’ora di scagliarsi contro una donna, sta utilizzando ‘X Factor’ come palestra per esercitare odio sui più deboli e questa sera mi sono davvero offesa perché ha dato dell’ignorante a una persona che ammette con sincerità di non sapere delle cose [...] Stimo Manuel, lo considero amico ma lui ogni tanto è un pò aggressivo. La situazione è pesante, vivere e lavorare con tre uomini non è facile. Non volevo alimentare la discussione ma che lui mi chiedesse scusa. Manuel, se non mi chiedi scusa non ci parliamo più“.