Il sesto live di X Factor 9 è aperto con un opening spettacolare dove i concorrenti ci hanno messo la voce e la grinta, cantando un medley dei maggiori successi di Michael Jackson mentre il pubblico da casa, con i tap nella sezione XF Power dell’App X Factor 2015 ha letteralmente illuminato l’intera Arena e gestito le luci.

Alessandro Cattelan ha condotto lo show con Mika, Elio, Skin e Fedez e ha annunciato che nella prossima puntata verranno presentati gli inediti dei concorrenti.

La prima manche del sesto Live Show è dedicata interamente alla musica italiana che in questa edizione del talent di Sky era stata un po’ dimenticata. I ragazzi rimasti in gara hanno così cantato grandi classici e successi del repertorio musicale nazionale. Ad aprire la manche tricolore è Davide con L’italiano di Toto Cotugno in una versione reggae che è piaciuta molto ai giudici mentre Enrica non ha entusiasmato la giuria eseguendo Adesso è qui di Malika Ayane sembrava sbagliata la tonalità assegnata da Skin.

I Moseek ricordano una grande band italiana come i Subsonica Tutti i miei sbagli e sono sempre più convinto che siano tra i concorrenti pronti per un mercato discografico. Giosada crea un’atmosfera intima e contemporanea con Amore che vieni amore che vai di Fabrizio De Andrè. Per il giovane Luca un brano difficile di Tiziano Ferro come Ti scatterò una foto e Fedez apprezza: “Non ti sei perso in virtuosismi, non è la migliore performance, ma si vede che non stai bene”. Ultimi ad esibirsi sono gli Urban Strangers e portano La libertà di Giorgio Gaber riscontrando successo sia di pubblico che dei giudici.

Al ballottaggio finale va Enrica risultando la meno votata della prima manche.

L’ospite di questo Live è l’artista britannica Jess Glynne, che canta per l’Arena Take Me Home.

La seconda manche parla inglese I Moseek cantano  Do i wanna know? degli Arctic Monkeys e Elio commenta con il suo sarcasmo l’esibizione: Elio: “Per voi questa è la comfort zone. Canti anche meglio. Ma ci tengo a sottolineare la prova dell’idolo delle milf, faceva tutto lui”. Una delle peggiori esibizioni della serata è quella di Luca in Stitches di Sean Mendez  e Fedez commenta “Mi sembrava un’esibizione al ribasso di Ed Sheeran della settimana scorsa. Sembrava essere avanzi della settimana scorsa e quindi non mi è piaciuto” la critica fa arrabbiare Mika che sottolinea che le esibizioni sono state molto diverse.

Una delle migliori esibizioni invece è quella di Giosada in Shock the monkey di Peter Gabriel mentre Urban Strangers in Loser di Beck non convincono del tutto Elio “Dovete stare attenti a non mollare, ogni tanto sento delle cose che non vanno, ma voi avete tutto”. Davide porta un brano molto particolare e ancora poco conosciuto come in Wildfire di SBTRKT.

Luca viene mandato al ballottaggio contro Enrica. La giuria è divisa e va al TILT e passa la parola al pubblico che in 200 secondi decide di eliminare Luca e Mika rimane senza concorrenti nella sua squadra.