All’urlo di “A volte ritornano”  come prevedibile Morgan è tornato a X Factor 2014 raccontando: “Ho vissuto un minuto di conflitto e sconforto, può capitare agli eseri umani. E’ naturale per la passione che c’è fra me e i ragazzi e fra me e la musica. Questo sentimento è gigantesco e romantico. La musica è finita ma è anche ricominciata…”.

L’apocalypse night è ufficialmente iniziata con l’ingresso in studio di Morgan che ha ripreso posto dietro il bancone insieme ai colleghi Fedez, Mika e Victoria Cabello.

Nella prima manche dell’Apocalypse Night di #XF8 si sono esibiti i nove concorrenti rimasti in gara in un unica lunga performance, dove ognuno ha interpretato un brano già eseguito durante il proprio percorso: Leiner, Lorenzo, Madh e Riccardo per la categoria degli Under Uomini di Fedez che sponsorizza al televoto l’esibizione Leiner: “La mia conquista a 17 anni era quando falsificavo la firma di mia madre, tu sei qui” . Emma e Mario per la categoria degli Over di Mika. Ilaria e Vivian per la categoria delle Under Donne di Victoria e i Komminuet per la categoria Gruppi di Morgan.

Un televoto serrato ha portato a l’eliminazione di Riccardo così anche Fedez perde uno dei suoi concorrenti.

Il passaggio tra la prima e la seconda manches è stato segnato da un momento di pura poesia e arte infatti Francesco De Gregori che, con alle spalle oltre quarant’anni di carriera, ha scelto il palco di #XF8 per cantare un dei brani più importanti della musica italiana: La donna cannone.

La seconda manche ha visto lo scontro di otto concorrenti e una seconda eliminazione e in conclusione Vivian e Leiner vanno al ballottaggio perché meno televotati, la giuria arriva al tilt (ma è possibile che succeda ogni puntata?) e il pubblico ha 200 secondi per votare.

Vivian Grillo con Do it like a dude di Jessie J non riesce a battere Leiner con When I was your man di Bruno Mars e abbandona la gara.

La puntata è stata piuttosto statica e senza grandi guizzi, i giudici hanno dato commenti e giudizi positivi e non si sono scatenate discussioni.