Medaglia di legno per la più giovane del talent, una serata emozionante con il ricordo di Lucio Dalla.

Una edizione straordinaria quella di X Factr 6, ha macinato ascolti record, è stata l’edizione più social mai vista fino ad oggi e una grande soddisfazione di Sky che ha trasformato un talent in un vero e proprio show. Dopo otto settimane in fibrilazione, è stata la piccola Cixi a dover abbandonare la gara.

La prima manche di X Factr 6 è quella delle canzoni scelte e arrangiate dai ragazzi, per Ics, Chiara, Davide e Cixi inizia quindi la battaglia a colpi di esibizioni. Cixi canta You don’t need me, I don’t need you, e lo dedica ad Elio. Arisa esprime parere positivo, Morgan cerca battaglia esprimendo al giudice avversario l’opinione che la scelta autonoma del brano ha finalmente permesso a Cixi di trovare un senso nel contesto dei talentuosi. Simona Ventura tranquillizza tutti, difende Elio e lascia andare la ragazza augurandole una lunga carriera.

Tocca a Chiara che torna alle origini con Teardrop dei Massive Attack, come era successo ai casting, la ragazza strega tutti, Morgan è il più entusiasta e dice di essersi perso nell’atmosfera che ha saputo creare la ragazza.

Il microfono passa a Davide che interpreta Spaccacuore di Samuele Bersani, ancora una volta si punta sulla crescita del ragazzo che prima di X Factr 6 non era mai salito sul palco.

Si conclude con Ics che omaggia Michael Jackson con Smooth Criminal, mette in campo tutto il suo sapere acquisito in queste otto settimane di cambiamento radicale del rapper. Elio sente un vincolo di fratellanza con lui, un po’ più dura Arisa.

Arriva il turno della seconda prova dedicata a Lucio Dalla su una base drum ’n base, arrangiata dal DJ e produttore Fish. Ognuno canta la propria, tutti insieme chiudono il ricordo del cantautore bolognese cantando Piazza Grande.

I ragazzi si prendono una meritata pausa, occupata da una strepitosa Kyle Minogue, che, con un’orchestra sinfonica, canta una versione speciale di Can’t get you out of my head, inserita nell’album The Abbey Road Session che festeggia i venticinque anni di carriera dell’artista.

La gara riprende con gli inediti. Ricomincia Chiara con Due respiri, la domanda impertinente di Arisa è se si senta più preoccupata di uscire o di vincere. La ragazza è tormentata, si vide, ma questo non le impedisce di cantare perfettamente mostrando ancora una volta le sue qualità.

Davide, invece, non sembra per nulla turbato nel cantare 100.000 parole d’amore. I giudici sulla sua spontaneità si sprecano, Morgan è scettico sulla costruzione di un personaggio pulito a tutti i costi.

L’emozione tradisce Cixi che ha qualche tentennamento cantando Non sono l’unica, ma riesce a cavarsela e sfodera la sua grinta. I giudici non infieriscono.

Infine, Ics con L’autostima di prima mattina, il brano scritto per lui da Morgan. Anche lui potrebbe vincere X Factor 6, Elio mostra le preoccupazioni a proposito di un futuro che non preveda forti investimenti sulla messa in scena. Il futuro, in fondo, è nelle sue mani, fino ad oggi è stato protetto e le sue esibizioni sono state curate. Fuori, dovrà cavarsela da solo.

Ma a decidere il destino di questi quattro ragazzi non sono i giudici ma il pubblico sovrano. La decisione arriva, a dover tornare a casa è la piccola Cixi, per gli altri si replica stasera.