Parte l’autunno televisivo e porta con sé anche uno dei talent show più amati, ovvero X Factor, che è alla sua 11a edizione (la 7a targata Sky). L’appuntamento è fissato per ogni giovedì, alle ore 21.15, su Sky Uno HD (con replica il venerdì su TV8) a partire dal 14 settembre. Alla conduzione, ancora una volta, Alessandro Cattelan.

Le prime sei puntate, come di consueto, saranno dedicate alle selezioni che termineranno poi con i Bootcamp dove scopriremo i concorrenti di quest’anno, i quali si sfideranno in seguito ai live. “Sono stati ben 500mila i ragazzi che si sono presentati alle audizioni e questo ci rende molto orgogliosi, anche perché si tratta di persone unite dall’amore per la musica che ci fanno scoprire un pezzo fantastico del nostro paese” – racconta Andrea Scrosati EVP Programming di Sky Italia.
Gli fa eco Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky: “Il nostro è il racconto della ricerca di un talento e quest’anno vogliamo puntare ancora di più sulla qualità musicale, tanto che per esempio abbiamo introdotto gli strumenti anche nel pre-casting e ci siamo scelti partner importanti come Spotify e RTL 102.5 che ci seguirà con una programmazione ad hoc”.

“Negli ultimi anni sono aumentati i cantautori e le band: un dato che mi piace sottolineare” – aggiunge Lorenzo Mieli di FreemantleMedia Italia, che produce lo show – “X Factor non è un programma bensì un progetto musicale e lo dimostra il fatto che i concorrenti da grandi vogliono fare musica e non tv”.
“È un programma contemporaneo, che si tiene alla larga dagli stereotipi tv. Cerchiamo infatti di raccogliere stimoli e curiosità, per rappresentare al meglio il nostro paese. Il risultato è che in questa edizione non solo vengono rappresentate tutte le regioni italiane, ma anche sedici paesi del mondo” - continua Eugenio Bonacci, sempre di FreemantleMedia Italia – “E le novità non mancheranno, dato che abbiamo cambiato il meccanismo dei Bootcamp rendendolo la gara più difficile. Poi gli inediti dei concorrenti verranno svelati alla quinta puntata, con tanto di videoclip”.

Insomma, il piatto sembra piuttosto ricco, anche considerando chi sono i componenti della giuria.
Il veterano è Fedez che dice: “Io quest’anno seguirò la squadra Under 25 Uomini e posso già dirvi che sono molto contento degli artisti che seguirò e che scoprirete presto”.
Torna anche Manuel Agnelli (categoria Gruppi), che è ben felice delle due new entry femminili: “Sono donne impegnative, ma è bello averle con noi. Mara è una sicurezza e ha più energia di tutti noi. Credo che il fatto che ci sia Levante, giovane che non viene dal mainstream, sia un bel segnale”.

“Sono emozionata per questa nuova esperienza, che si sta rivelando molto positiva, anche perché la musica qui la fa da padrona e mi sono sentita a casa” – dice Levante (Under 25 Donne).
Invece la mitica Mara Maionchi avverte con il suo consueto stile: “Mi state tutti simpatici, ma se poi durante i live posso fregarvi lo faccio”.
Insomma, ne vedremo e sentiremo delle belle.