Sotto un sole cocente, affrontato in maglione, camicia e cappellino, Woody Allen siede dietro la macchina da presa per girare le scene del suo nuovo film, girato quasi interamente a San Francisco. È la seconda volta in cui Allen sceglie la città per un suo film. Accadde già nel 1969, anno in cui San Francisco divenne il set del celebre Prendi i soldi e scappa, uno dei capolavori del Nostro.

La troupe è locata a San Francisco già da qualche tempo. Si girerà in città per 23 giorni, per poi spostarsi a New York. Nella Grande Mela sono previsti otto giorni di riprese. C’è il massimo riservo su titolo, trama. Dalle poche indiscrezioni filtrate si evince che sarà un film in cui Allen racconterà le vite dei divorziati. Una delle tematiche a lui più care, facenti parte di quell’universo di relazioni interpersonali narrate come sempre con un taglio unico e originale.

Questa volte, tuttavia, sembra si tratti di un film serio, al punto che Allen non reciterà per questo motivo (parole sue). Poco si sa sul lavoro in preparazione. Uscirà l’anno prossimo e sarà prodotto come sempre dalla sorella minore di Woody, Letty Aronson.

Il cast? Beh, come al solito stellare: Cate Blanchett, Sally Hawkins, Alec Baldwin, Peter Sarsgaard, Bobby Cannavale e Max Casella.