Un altro pezzo dell’infanzia di molti lettori si appresta a essere riportato al cinema, con effetti del tutto imprevedibili: Winnie the Pooh è infatti destinato a subire un remake live action.

Quello dell’orsacchiotto inventato da A. A. Milne non è che l’ultimo dei franchise targati Disney che la celebre casa di produzione si prepara a sfruttare attraverso una nuova versione.

Ricordiamo che negli scorsi anni lo stesso destino è toccato a Alice nel Paese delle Meraviglie (Alice in Wonderland di Tim Burton), La bella addormentata nel bosco (Maleficent) e Cenerentola (la recentissima Cinderella di Kenneth Branagh).

Ma a quanto sembra le storie surreali di Winnie the Pooh, Tigro, Ih-Oh, Cangu e Pimpi sono destinate a subire un restyling piuttosto deciso: il regista chiamato alla testa del progetto non è altri che Alex Ross Perry, un nome che allo spettatore casuale dirà ben poco ma che è molto conosciuto dai cinefili specializzati in indie americano.

Perry è infatti autore di piccole produzioni indipendenti come The Color Wheel e l’acclamato Listen Up Phillip, film presentato al Sundance con protagonisti Jason Schwartzman, Elisabeth Moss e Krysten Ritter. Entrambe opere molto acide e desolanti in bilico tra commedia e dramma, i cui personaggi principali sono degli emarginati altezzosi con cui è molto difficile empatizzare.

Stando al poco che si sa del progetto riguardante Winnie the Pooh sembra che la storia sarà incentrata sul ritorno di Christopher Robin (il ragazzo della serie ormai divenuto adulto) al Bosco dei Cento Acri: qui incontrerà di nuovo l’orsetto ossessionato dal mile, l’asino perennemente depresso, il maiale maldestro e tutti i suoi vecchi amici.

Winnie the Pooh non è però l’unico progetto live action in cantiere della Disney, la quale è in possesso anche di tutto il franchise Marvel e di Star Wars: tra i prossimi remake dal vivo ci sarà Elliot il drago invisibile, affidato al regista di Ain’t Them Bodies Saints, uno su Mulan, un altro sul Libro della Giungla (con le voci di Bill Murray e Scalett Johnasson), la Bella e la Bestia con Emma Watson, Dan Stevens e Luke Evans e infine l’attesissimo Dumbo gotico di Tim Burton.