Will Smith sta pensando di dedicarsi al mondo della politica. Il rapper, attore ed entertainer potrebbe presto ampliare il suo curriculum vitae, aggiungendo alle sue varie competenze anche quella di politico. A dichiararlo è stato lui stesso in una nuova sorprendente intervista.

Will Smith potrebbe quindi presto seguire le orme di Ronald Reagan e Arnold Schwarzenegger, altri due attori che in passato si sono cimentati con la carriera politica: il primo è stato presidente degli Stati Uniti dal 1981 al 1989, mentre il secondo è stato governatore della California dal 2003 al 2011.

Nel corso di un’intervista concessa al magazine statunitense Hollywood Reporter, Will Smith ha avanzato l’ipotesi di un futuro lontano dal mondo del cinema e della musica: “Mi sento arrivato al punto che nel prossimo futuro potrei far sentire la mia voce in modo diverso. Sono uno scalatore, se vedo una montagna la devo scalare. Non sono un campeggiatore, non mi piace restare fermo nello stesso posto troppo a lungo”.

Will Smith ha quindi parlato di una sua possibile futura “candidatura” politica, affermando: “Credo che a questo punto io debba mettere le mie capacità al servizio del mondo”. L’attore e rapper ha spiegato che una discesa nel campo della politica potrebbe rendere fiera in particolare sua nonna: “Penso che sia quello che ha sempre sognato per me”.

Già in passato Will Smith aveva pubblicamente sostenuto Barack Obama, ma nella nuova intervista non ha tenuto a specificare se intende ipoteticamente correre tra le fila del partito democratico o meno.

L’ex interprete della serie tv Willy, il principe di Bel-Air non è per altro l’unico nel mondo dell’hip-hop ad aver manifestato ambizioni di questo tipo. Nel corso di un suo intervento agli Mtv Video Music Awards 2015, lo scorso agosto Kanye West aveva dichiarato che avrebbe corso alle presidenziali del 2020. Chissà se allora per l’elezione del futuro presidente degli Stati Uniti non possa esserci una corsa tutta tra rapper?