Sembra non finire mai il materiale promozionale a supporto di Warcraft – L’inizio, il film fantasy che debutterà il 1 giugno nelle sale italiane.

Diretta da Duncan Jones, cineasta figlio della scomparsa rockstar David Bowie, la pellicola è la trasposizione del franchise di successo di Warcraft – L’inizio la saga di proprietà della Blizzard Entertainment, nata inizialmente come un titolo strategico in tempo reale e poi divenuto un grande classico del gioco di ruolo in multiplayer.

Si tratta di materiale ben noto a Jones, che è entrato a Hollywood dopo aver firmato due opere di fantascienza come Moon e Source Code che esibiscono debiti evidenti rispetto alla logica dei videogiochi (sopratutto il secondo dei due).

Scritto da Charles Leavitt e dello stesso cineasta, Warcraft L’inizio raccoglie un cast che, come il film e il gioco stesso, si divide tra i due schieramenti, quelli degli orchi e quello umano. Tra gli attori troviamo Travis Fimmel, Paula Patton, Ben Foster, Dominic Cooper, Toby Kebbell, Ben Schnetzer, Rob Kazinsky e Daniel Wu.

La trama è incentrata sul pacifico regno di Azeroth, che si ritrova sul piede di guerra a causa della minaccia costituita da una terribile stirpe di invasori: i guerrieri Orchi in fuga dalla loro terra agonizzante e pronti a colonizzarne un’altra. Quando il portale che collega i due mondi si apre, un esercito va incontro alla distruzione, mentre l’altro rischia l’estinzione.

Da fronti opposti, due eroi affronteranno un conflitto che deciderà il destino delle loro famiglie, dei loro popoli e della loro terra. Così ha inizio una spettacolare saga di potere e sacrificio, durante la quale la guerra avrà molte facce, ed ognuno combatterà per la propria causa.

Nella clip pubblicata oggi troviamo i due orchi Orgrin e Durotan in un momento di pace e tranquillità mentre contemplano la bellezza del mondo in cui sono arrivati e discutono della minaccia che prima o poi dovranno affrontare per evitare di ripetere gli errori del passato.

Nell’intervista a Dominic Cooper l’attore ci parla di quanto sia rimasto colpito dalla storia e dalla sceneggiatura, molto più complessa dello stereotipo del fantasy al quale siamo abituati. L’attore discute con entusiasmo della sua collaborazione con il regista, la persona giusta essendo cresciuta abbeverandosi alla fonte originale del mondo di Warcraft. Riguardo al suo ruolo descrive il Re come una persona che deve ricorrere anche ad alleanze sgradevoli pur di salvare il proprio regno.