Londra sarà la protagonista dell’ottava puntata di “Voyager – ai confini della conoscenza”, il programma condotto da Roberto Giacobbo, in onda lunedì 25 agosto alle 21.10 su Rai2. Una delle metropoli più famose e scintillanti del pianeta, nasconde nei suoi palazzi, chiese e monumenti storie antichissime e segrete, non ancora raccontate.

Voyager guiderà i telespettatori nei suoi meandri, ma anche sulle vertiginose vette delle sue costruzioni più recenti, quelle che ne hanno stravolto lo skyline, come il “London Eye” o lo “Shard” di Renzo Piano.
Ma sarà anche un viaggio attraverso gli affascinanti segreti del British Museum dove Roberto Giacobbo andrà alla scoperta di due storie appassionanti tra le tante che popolano una delle istituzioni di Londra: quella di un sarcofago maledetto e della lunga scia di sciagure che colpì gli studiosi che lo maneggiarono e quella, sorprendente, di una bambina di quattro anni che proprio nelle sale del British Museum iniziò a scoprire incredibili memorie di una vita precedente. Luoghi, fatti e persone che faranno riflettere sul mistero della vita oltre la vita.

E non solo.  Giacobbo attraverserà una delle pagine più dolorose degli ultimi anni sia per Londra, che per l’intero occidente: quella degli attentati terroristici di Al Qaeda. Grazie ad alcuni documenti unici, a ricostruzioni e a interviste con ministri inglesi o vertici della CIA, si cercherà di capire quanto siamo stati vicini a un nuovo 11 settembre e chi è riuscito a evitarlo.

E nel farlo si scoprirà perché da quell’estate del 2006 – come ben sa chi viaggia – non è più possibile portare grandi quantità di liquidi a bordo di un aereo. Le telecamere di Voyager saranno ovunque, sopra e sotto terra, per documentare il viaggio in una Londra mai vista fino a oggi.