Quarta puntata di Blind Audition per The Voice of Italy 4 il talent di Rai 2 che va alla ricerca della voce condotto da Federico Russo. i quattro giudici Raffaella Carrà, Emis Killa, Max Pezzali e Dolcenera continuano a cercare talenti per le proprie squadre attraverso le audizioni al buio.

Nella quarta puntata ci è capitato di dire “io questa la conosco” con l’esibizione di Giulia Franceschini, concorrente di Amici 6, che  canta Don’t know why. Riesce a convincere Max, Raffaella e Dolcenera e farà parte del team Dolcenera.

Il primo a esibirsi è stato Joe Croci, 16 anni, studente/liutaio, nato a Londra ma vive a Lusurasco (PC), canta The boxer. Una delle più belle esibizioni di questa edizioni, Dolcenera commenta: “Suoni a un livello alto e hai il flow, sei stato ammaliante, eri il pifferaio magico” e lui la sceglie.

Frances Alina Ascione, studentessa di Burbank (Los Angeles) trasferitasi a Roma, canta Do I do. Killa: “Hai portato Los Angeles in questo studio. E poi sei carina…” e lei va con il rapper. Ivan Giancarlo Giannini 36enne di Torino convince i giudici con Whole lotta love e va con Max Pezzali mentre nel team Carrà finisce Alessia Langella. Il cantante neomelodico Giuseppe Giordano canta Vai e finisce con il team Killa.

Francesc Profico in One right only non convince Dolcenera mentre gli altri dicono che è tecnicamente perfetta. Per lei il team Carrà. Agata Aquilina sceglie il suo mito Dolcenera e racconta: “Ti ho vista due volte, nel 2007 abbiamo fatto una foto insieme e nel 2012 ho avuto l’onore di introdurre il tuo concerto sempre nel mio paese”.

Mirko Adinolfi di Verona ha superato la balbuzie con il canto (citofonare Stefano Filipponi a X Factor), esegue (con i pedali della loop station) You don’t need me I don’t need you va al Team Pezzali. Passate anche Bruna Zuccaro, Frank Polucci, Roberta Nasti e Veronica Mascara.

In linea generale le esibizioni della quarta puntata sono stata abbastanza mediocri che non hanno convinto del tutto i giudici: incassati tantissimi 4 no.