Da quando Vladimir Luxuria ha confessato di aver amato e frequentato per diverso tempo un politico del centrodestra (famoso, sposato e con figli stando a quanto avrebbe affermato lei stessa) sul web si sono scatenato il toto scommesse su chi possa essere costui. In realtà Vladimir Luxuria ha accettato di parlare a Klaus Davi di questa sua storia d’amore lunga e tormentata perché al momento è finita. Sarebbe stata lei stessa a porvi fine: “La relazione era diventata impossibile. Lui non voleva uscire allo scoperto e io mi ero stancata di fare l’amante clandestina“.

Una storia d’amore ancor più difficile di quanto non lo siano già le altre storie d’amore insomma, tanto più che il noto politico di centrodestra, secondo Vladimir Luxuria, avrebbe recitato una sorta di parte e la decisione di non venire allo scoperto non sembra essere stata dettata certo dalla paura di perdere sua moglie, dato che alla fine Luxuria ha scoperto che l’uomo era ormai separato da tempo. In più la storia è stata sia faticosa sia eccitante al tempo stesso: “È stata veramente un’odissea sul piano umano ed emotivo. Per esempio, il modo in cui ci incontravamo: nelle zone più periferiche di Roma, incontri clandestini, con l’adrenalina a mille per il terrore di essere scoperti“.

Adesso che la storia si è chiusa, Vladimir Luxuria torna a parlarne (in realtà lo aveva già fatto in passato ma non era mai scesa troppo in dettagli come ha fatto oggi) e lo fa anche con un briciolo di malinconia ma anche senza rancore e con un obiettivo per il futuro: “La politica non determina le proprie scelte sessuali e chi si ama. Sono i giochi del destino. Ma non provo rancore. Lui banalmente non ha avuto le palle. I translovers sono cosi purtroppo. Ma, per il futuro mi imporrò solo amori alla luce del sole“.