AGGIORNAMENTO 00.32 Liberata Vladimir Luxuria a dare la notizia qualche minuto fa su Twitter Anna Paola Concia con questo tweet: #vladimirluxuria è libera. Grazie a @emmabonino e a l’unità di crisi della #Farnesina Un bacio grande a lei e a tutti #freeluxuria” .

Pare sia stato fondamentale proprio l’intervento del Ministro Bonino e la mobilitazione sul web con tre hashtag dedicati a Luxuria nel trend di Twitter.

—–

Vladimir Luxuria è stata arrestata a Sochi, l’ex parlamentare era nella città olimpica mentre protestava a Sochi con una bandiera con scritto “essere gay è ok”  in lingua russa.

Parole di Imma Battaglia via Facebook, riuscita a rintracciare Vladimir Luxuria al telefono. “Mi hanno preso con la bandiera mi hanno portato via sono chiusa in una stanza parlano solo in russo e non capisco niente aiutami“, ha confessato in fretta e furia Vladimir alla consigliera comunale di Roma, mentre l’unità di crisi della Farnesina, parola del Ministro Emma Bonino con un post su Facebook.

Imma Battaglia su Facebook ha scritto questo post: “Ho appena ricevuto una telefonata allarmata di Vladimir Luxuria da Sochi dove era andato per seguire i giochi e protestare contro la legge antigay di Putin, aveva una bandiera rainbow con scritto in russo “Essere Gay è OK”; la hanno bloccata immediatamente e l’hanno portata in prigione in questo momento si trova in una stanza sola con le luci al neon in faccia e la stanno interrogando… mi ha chiesto aiuto, ho appena parlato con il ministro Emma Bonino che sta allettando il console italiano a Sochi… Vladimir siamo con te non sei sola sono pronta a partire e raggiungerti, FORZA!”