Al Giffoni Film Festival è stata la volta di Vittoria Puccini, la giovane e bellissima attrice con l’occasione ha fornito alcune anticipazioni sui suoi progetti futuri per la prossima stagione.

Saranno due fiction destinate al piccolo schermo ad impegnare l’attrice, la prima in costume si intitolerà “Violetta”, la seconda invece – ancora non ha un nome ufficiale – sarà incentrata sulla vicenda della legge Merlin, che come noto regolamenta le case chiuse.

In “Violetta” la Puccini sarà diretta da Antonio Frazzi e prodotta da Magnolia e RaiFiction.

La storia si ispira alla Traviata di Giuseppe Verdi, il ruolo di Violetta è stato una sfida per la Puccini, innamoratasi subito del personaggio, stando alle dichiarazioni dell’attrice stessa.

Si tratta infatti  di un personaggio molto complesso e controverso, per moti aspetti, motivo per il quale l’attrice lo troverebbe molto stimolante.

Le fiction sono entrambe destinate alle reti Rai.

Tra i protagonisti del Giffoni in questi giorni anche Ascanio Celestini che si è detto intenzionato a fare un film sui Call Center , luoghi che – ha dichiarato l’attore – non sono molto differenti dai manicomi.

Dopo il successo della sua opera prima, il film dal titolo “Pecora Nera”, Celestini ha dichiarato che potrebbe fare quindi un secondo film in cui raccontare le realtà dei call-center partendo dal romanzo dell’autore “Lotta di classe”.