Uscirà giovedì 8 novembre l’ultimo film di Sergio Castellitto, “Venuto al Mondo”, ispirato all’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini. 

Ancora una volta una storia d’amore per Penelope Cruz, protagonista femminile dell’ultimo film di Castellitto, che torna a lavorare con il regista italiano dopo il successo di “Non ti muovere”, film tratto, in modo analogo, da un romanzo della Mazzantini,  che le era valso il David di Donatello.

Questa volta Penelope Cruz sarà affiancata da Emile Hirsch, protagonista maschile di “Venuto al mondo“, che già qualche anno fa ha conquistato il pubblico internazionale grazie alla sua interpretazione di Into the Wild, in cui era diretto da Sean Penn.

Nel film di Castellitto Penelope e Emile sono i protagonisti di una lacerante storia d’amore ambientata a Sarajevo. A Sarajevo infatti torna, con un figlio ormai adolescente, Gemma (Penelope Cruz) per vedere una mostra sulle vittime dell’assedio, che include le fotografie fatte anni prima da suo marito, Diego (Emilie Hirsch), fotografo delle pozzanghere.

Questo ritorno sarà l’occasione per addentrarsi, insieme ai protagonisti, nel mondo dei ricordi, in una Sarajevo di diciannove anni prima, seguendo una narrazione che, nell’intenzione del regista, vuole toccare le profondità dei sentimenti umani e l’orrore della guerra,  scandagliando la sconfinata umanità degli eroi senza nome e indagare, in mezzo all’impazzare assurdo della violenza umana, l’eventuale possibilità di una rinascita.