L’edizione numero 69 della Mostra del Cinema di Venezia sarà vietata ai minori. Il motivo è presto detto: moltissimi dei film in cartellone ruoteranno intorno a tre temi molto forti: sesso saffico, violenza e religione.

Sono in programma vere e proprie pellicole – scandalo, attesissime e destinate a far parlare a lungo di loro. Si tratta di Spring Breakers, diretta da Harmony Korine, Passion di Brian De Palma e La bella addormentata. Quest’ultima, diretta da Marco Bellocchio, trae ispirazione dal caso Eluana Englaro.

Il picco più alto di trasgressione sarà raggiunto dal film Spring Breakers, la cui regia è affidata al regista indipendente Usa Harmony Korine. Le quattro ragazze coinvolte nell’occhio della camera sono perennemente ubriache, drogate e al centro di orge. Cenni di trama: le quattro ragazze vogliono rapinare un ristorante per pagarsi le vacanze primaverili, ma finiscono dietro le sbarre. Lì incontrano un rapper/pusher che, per farle uscire, pretende una contropartita molto trasgressiva.

Il maestro Brian De Palma, invece, torna a Venezia con un thriller erotico che prende il titolo di Passion. Si parlerà dell’oscuro rapporto sessuale tra due donne (Noomi Rapace e Rachel McAdams).

La stessa Rachel McAdams fa parte del cast di To The Wonder, diretto da Terrence Malick, al fianco di attori del calibro di Ben Affleck, Olga Kurylenko e Javier Bardem.