L’edizione 73 della Mostra del Cinema di Venezia ha decretato i suoi vincitori: il film che ha portato a casa il Leone d’Oro è stato The Woman who Left del regista filippino Lav Diaz pellicola in bianco e nero che in poco meno di quattro ore racconta la storia di Horacia, una donna incarcerata ingiustamente per trent’anni che all’improvviso viene rilasciata nel 1997 e da qui parte la sua storia che si intreccia con fatti di cronaca a livello sia locale sia mondiale. Una vittoria che Lav Diaz ha dedicato a tutto il popolo del suo Paese (“che lotta per l’umanità” ha dichiarato il regista).

L’Italia resta a bocca asciutta perché nessuna delle tre pellicole in concorso porta a casa premi. Il Leone d’Argento per il miglior film e il Gran Premio della Giuria sono andati al film Animali notturni del regista texano Tom Ford. Il Leone d’Argento per la migliore regia è invece stato assegnato al messicano Amat Escalante (per La regione selvaggia) e al russo Andrei Konchalovsky (per Paradise).

Per quanto riguarda gli attori invece, la Coppa Volpi per la migliore attrice è andata ad Emma Stone (per la sua interpretazione in La La Land) mentre la Coppa Volpi per il miglior attore è stata assegnata all’argentino Oscar Martinez, per il suo ruolo in Il cittadino onorario.

Migliore sceneggiatura a Venezia 73 è risultata quella di Jackie, del regista Pablo Larrain mentre il Premio speciale della giuria è stato assegnato a The Bad Batch della regista americana di origine iraniana Ana Lily Amipour. Come Miglior opera prima è stata invece indicata The Last of Us.