Vasco Rossi festeggerà i 40 anni di carriera il primo luglio 2017 con un grande concerto-evento al Parco Enzo Ferrari di Modena.

Lo ha annunciato lo stesso Vasco, in occasione de «L’incontro d’autore», durante la lunga intervista concessa ai critici musicali di Repubblica Gino Castaldo ed Ernesto Assante, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ad assistere anche un gremito gruppo di fan, ai quali il Blasco ha parlato della genesi delle sue canzoni, “di quella esigenza che è quasi un fastidio, qualcosa che ti ronza in testa e che deve venire fuori”, tutte nate da immagini, flash di un momento, scene di vita che lo hanno colpito e che hanno trovato spazio nei suoi testi. Insieme al suo pubblico Vasco ha quindi ricordato con emozione gli esordi negli anni ‘70, quando si esibiva alle ‘mitiche feste dell’Unità’, in cui si cantava mentre ai microfoni gli organizzatori parlavano di patatine fritte e giochi del tappo, per non parlare dei concerti in cui si era “più persone sul palco che sotto, e spesso ci lanciavano gli aeroplanini di carta”.

La prima volta sul palco è stata a piazza Maggiore a Bologna - ha raccontato Vasco – Lucio Dalla aveva organizzato una cosa con gli Stadio, che erano la sua band dell’epoca e che sono sottovalutati dalla critica. Alla fine gli Stadio non vennero più, io chiamai alcuni amici tra cui Maurizio Solieri e Massimo Riva; ai bonghi c’era Guido Elmi. Eravamo più gente sul palco che tra il pubblico”. Per poi passare alle soddisfazioni, che sono state davvero tante: 40 anni di carriera; 37 album; 35 milioni di copie vendute e oltre 150 canzoni all’attivo, ma la più grande è stata “dare credibilità al rock italiano – ha racontato il Blasco-  ho capito che dovevo trovare un linguaggio più diretto di quello usato dai cantautori per arrivare al pubblico. Così ho scoperto che la storia di una canzone non necessariamente va raccontata per intero, si possono lasciare spazi vuoti che vengono riempiti dall’immaginazione del pubblico”.

Modena ti festeggerà come meriti” è stata la risposta del Sindaco Gian Carlo Muzzarelli, all’annuncio del rocker italiano.La prevendita dei biglietti per il concerto, che si terrà il 1 luglio al Parco Ferrari, inizierà tuttavia con ogni probabilità solo tra qualche mese.