Vasco Rossi segna con Modena Park, il grande concerto del Komandante, un nuovo record mondiale per la vendita di oltre 220mila biglietti per una sola data. Un numero enorme di biglietti venduti online per il concerto del prossimo 1 luglio al parco Enzo Ferrari di Modena di Vasco Rossi. Il Modena Park sarà l’evento voluto dal Blasco per celebrare i suoi 40 anni di carriera con tutti i fan che lo hanno seguito al fronte del palco.

Il concerto sarà innovativo e altamente tecnologico tanto che chi ha già ricevuto il biglietto a casa ha potuto vedere un video messaggio, abbinato al qr code del biglietto,  di Vasco Rossi che definiva il Modena Park una festa straordinaria. Il Parco di Modena inizierà a prepararsi all’evento già dalla prossima settimana quando verranno allestite le prime strutture per l’accoglienza del popolo di Vasco Rossi che è pronto a celebrarlo come il grande rocker italiano.

Su Facebook Vasco Rossi a commento scrive: “Irresistibile . Esplosivo Vasco con quel suo modo unico et irripetibile di raccontarsi attraverso le sue canzoni. Mi puoi portare a casa questa sera?..abito fuori Modena, Modena Park…. Inizia cosi l’incontro con il fan club a Castellaneta, con un boato non appena pronuncia Modena…Modena Park, la’ dove tutto e’ cominciato e tutto ricomincia. Con la festa epocale che lo vedra’ festeggiare il prossimo 1 luglio, insieme con il suo popolo quarantanni di canzoni, quarantanni di fronte del palco, suonati, vissuti intensamente. “Abbiamo scelto 40 canzoni e, tra queste per la prima volta “E il tempo crea eroi” , (e non sara’ l’unica sorpresa) per una festa che sara’ molto speciale, – promette – con oltre tre ore di concerto.”

Per chi non riuscisse ad acquistare gli ultimi 20mila biglietti in vendita, on line dal 23 maggio, si potrà seguire anche live da 140 cinema di tutta Italia che trasmetteranno la diretta del concerto.

Tra gli ospiti storici che saliranno sul palco ci sarà anche il primo produttore di Vasco e ora leader degli ‘Stadio’, Gaetano Curreri, che tornerà al pianoforte per riproporre con lui la versione originale di ‘Anima Fragile’, solo voce e piano, come fu registrata in presa diretta nei “ruggenti” anni ’80. A Modena, poi, non mancherà il mitico duello di chitarre anni ’90 con Maurizio Solieri e Andrea Braido, che fece parte della band fino all’arrivo di Stef Burns.

Modena sarà la  caput mundi del rock, il 1 luglio 2017.