Si appresta a giungere al termine il tour estivo di Vasco Rossi, il cosiddetto LiveKom015, ma siamo sicuri che il rocker di Zonta non si risparmierà neanche in questo ultimo concerto di stasera a Padova.

D’altro canto è bastato osservare le reazioni dei suoi fan durante l’esibizione di ieri allo Stadio Euganeo, che si sono scatenati sulle note di una scaletta che ha compreso brani vecchi e nuovi come Deviazioni, Sono innocente ma, C’è chi dice no, Rewind, Vivere, Sally, Siamo solo noi, Albachiara, Vita spericolata, Dannate nuvole, Siamo solo, Quanti anni hai, Credi davvero, Guai, Manifesto futurista e molte altre.

Spettacolare tutto l’apparato tecnologico messo a disposizione di Vasco Rossi, che ha dimostrato – come se ce ne fosse ancora bisogno – di sapere conquistare tutti i 42mila spettatori del concerto, ovviamente andato sold out. Non è invece ancora tutto esaurito il concerto di questa sera, ma i biglietti di Ticketone possono essere acquistati solo nei punti venditi, dato che l’acquista online non è disponibile in queste ultime ore.

I biglietti per il concerto di Padova potranno essere ritirati solo nelle biglietterie site nei pressi dell’ingresso giallo della tribuna ovest, a partire dalle ore 12 fino all’orario di inizio. I cancelli apriranno alle 15.30, mentre l’inizio del concerto è previsto per le 21.15. Si consiglia ovviamente di non arrivare a ridosso dell’avvio del concerto, ma per tanti quest’avvertenza è del tutto inutile, viste i grandi accampamenti di fan visti ieri, si spera non vittime di bagarini e venditori abusivi.

Data la vasta affluenza prevista il Municipio ha previsto alcune misure ad hoc per migliorare la viabilità, e i cittadini sono già stati pregati di utilizzare il bus navetta predisposto appositamente, ma possibilmente non a bordo di un’automobile.

Tutto pronto dunque per l’ultimo concerto estivo di Vasco Rossi, che come sempre verrà accompagnato dalle chitarre di Stef Burns e Vince Pastano, dal basso di Claudio Golinelli, la batteria di Will Hunt, le tastiere di Alberto Rocchetti, il sax di Andrea Innesto, la tromba di Frank Nemola e la voce di Clara Moroni.