Vasco Rossi non ama il Sud Italia? Più che una leggenda metropolitana, si tratta di una bufala vera e propria, in circolazione già da diversi anni. Ancora una volta, la rockstar ha smentito una tale ipotesi e ha minacciato azioni giudiziarie nei confronti di chi continua a farla circolare.

In occasione del concerto che Vasco Rossi terrà a Napoli questa sera, 3 luglio, sul web c’è chi è tornato a tirare fuori l’antica questione. Sui social network è circolata un’immagine del cantante accompagnata dalla scritta: “Vado a cantare al Sud perché ogni tanto al CESSO bisogna pure andarci”. Una frase, del tutto falsa, che avrebbe detto negli anni novanta nel corso di un’intervista con Red Ronnie.

Una pubblicazione che ha fatto infuriare Vasco Rossi, insieme al suo entourage. Attraverso la sua pagina Facebook, l’artista ha tenuto a precisare che non c’è nulla di vero nella dichiarazione a lui attribuita in quella foto e avanza inoltre l’ipotesi di procedere a una denuncia per diffamazione.

Sulla pagina di Facebook di Vasco Rossi si avverte: “Attenzione!! La bufala che circola sul web di una dichiarazione offensiva nei confronti del sud da parte di Vasco è completamente falsa. Il signor Amatruda Liberato che la sta facendo circolare andrà incontro a una querela per diffamazione!! Tranquillizziamo i fans che nessuno ci fermerà e stiamo arrivando!”.

Il signor Amatruda Liberato, l’autore del post incriminato che coinvolge Vasco Rossi, per prima cosa ha cancellato la foto pubblicata che conteneva la frase erroneamente attribuita alla rockstar. Quindi, Liberato si è difeso in una lettera inviata al Mattino, in cui dichiara: “Non ho fatto altro che copiare ed incollare una foto ritraente l’immagine dell’artista, sulla quale vi era una frase (che non condivido affatto, ma leggendola e dandola per buona, da meridionale mi sono sentito offeso) stilata da persona a me ignota”. Vasco Rossi a questo punto lo perdonerà, o procederà comunque per vie legali?