Momenti di paura per il rapper Usher e la sua ex moglie, la cantante Tameka Foster Raymond che hanno vissuto un dramma domestico nella loro villa di Atlanta: il figlio Usher Raymond V (5 anni), infatti, stava giocando in piscina quando improvvisamente è rimasto intrappolato nello scarico e stava per morire affogato.

L’incidente si è trasformato in una battaglia legale per la custodia del figlio: la donna accusa Usher di non prendersi cura del figlio. “Sono felice di dire che mio figlio Usher V sta bene e si sta riprendendo – si legge nel comunicato firmato dal padre – sono circondato da affetto” che, per gli avvocati della ex moglie, sarebbe colpevole di negligenza e mancanza di controllo dei suoi due bambini, di quattro e cinque anni.

Lo stesso copione si era già verificato lo scorso anno, quando la donna accusò l’ex marito di essere un padre assente, ma la disputa tra i due va avanti con accuse reciproche dal divorzio, che risale al 2009. Al giudice spetta la decisione finale sull’affidamento.

(Foto by InfoPhoto)