Ed eccolo il debutto della tanto annunciata capsula per le sfilate di Uomini e donne trono over. Il marchingegno che svela peso ed altezza, sarà visto solo da Anahi e dal suo staff, che quest’anno si è arricchito di sarta, parrucchiere, truccatrice e assistente.

La prima a chiedere l’aiuto della stylist, passando dalla capsula, è Rossella, il tema è L’estate sta finendo e le dame danno il via alla passerella. Gambe lunghe e tacco basso, vestito ampio e colorato, le fanno ottenere una buona votazione. Bruna, invece, rifiuta l’aiuto perchè, dice, lo scorso anno l’aveva agghindata in modo troppo severo che nascondeva la sua fisicità.

Anche Daniela, new entry a Uomini e donne trono over, per intenderci colei che non vuole i mammoni, preferisce il suo abbigliamento. L’abito scelto è nero lungo, con una grande fantasia rossa. Bocciati gli zoccoli che intende indossare, pochi gli accessori, rimandata a settembre, secondo il gruppetto di critici. A me non dispiace, a dire la verità. Voti altissimi tranne Massimo che non trova l’abito adatto al tema della sfilata.

Ed ecco Barbara, da sempre contro Anahi che ritiene avere un gusto pacchiano, a suo dire veste sia uomini che donne secondo la sua idea e non seguendo le necessità della persona da vestire secondo il suo fisico. Barbara sceglie di indossare una T-shirt con un impermeabile rosso, scarpetta e ombrello in pendant. Bocciata secondo Anahi e, a quanto pare, anche le votazioni sembrano darle ragione.

Elga decide di affidarsi ad Anahi, dice di essere rimasta molto soddisfatta dalle precedenti esperienze. L’abito deve ricordare l’estate che sta finendo, tinta pastello, corto che lascia libere le gambe lunghe. L’aspetto è sbarazzino e piace molto, c’è qualche voto bassissimo, Rocco ancora non ha capito come funzionano le cose. Giacomo non gradisce, non gli piace l’abbinamento dei colori. Inimmaginabile che Barbara non commentasse negativamente.

Troppo di tutto, dice Anahi di Karine, abito fantasia a tinte forti su base nera, cintura elastica che segna la vita e tatuaggi ben in vista. Teresa si rivolge ad Anahi, non si è mai truccata ed ha qualche chilo di troppo. Sfila in azzurro, l’abito è molto semplice ed i voti sono molto alti, perfetta per Gianni.

Anche Sam, new entry anche lei, inglese, vero nome Samantha, non si rivolge ad Anahi perchè ha un gusto molto lontano dal suo. É terrificante, dice la stylist, short in jeans, camicetta in finto pizzo all’uncinetto, tacco altissimo su scarpa chiusa, che con l’estate non ha nulla a che fare. Conclude la mise un orecchino in piuma. L’abbigliamento è sicuramente adatto ad una ragazzina, forse un po’ meno alla sua età, ma non è affatto male. Qualcuno apprezza la mise, altri assolutamente no.

La sfilata continua.