La puntata di Uomini e donne trono classico si apre con l’entrata dei tronisti ed il ritorno di due beniamini del pubblico. A distanza di un anno, ritornano Eugenio e Francesca che raccontano quanto è accaduto in tutto questo tempo. Le cose sono molto cambiate, fra qualche mese si trasferiranno a Verona, presto saranno genitori ed il loro amore prosegue a gonfie vele.

Sul futuro di questi ragazzi ci avrebbero scommesso in pochi, in primis Tina ma, a dispetto di tutti, stanno formando una famiglia che ha tutte le carte in regola per diventare una felice famigliola. Stanno Eugenio e Francesca parlano già di matrimonio. Le telecamere li hanno seguiti per un’intera giornata che è terminata con le frasi di rito, ad un “ti amo”, lei risponde “anch’io” sul pontile dove tutto era cominciato. E vissero felici e contenti.

Per farsi perdonare le malignità iniziali sul non durare della coppia, la produzione in nome e per conto di Tina, fa recapitare una culla per il nascituro. Qualche richiamo al passato burrascoso fra l’opinionista e Francesca e si passa ad altro.

Dopo questa iniezione di smancerie e dolcezze, si ripercorrono le scorse puntate di Uomini e donne trono classico. Si rivedono i vari momenti di Anna Munafò con le esterne dei suoi corteggiatori Emanuele e Marco. Quest’ultimo le fa trovare una sorpresa, un piccolo dono accompagnato da un biglietto con le parole di “Io non so parlar d’amore …”, brano scritto da Celentano. Marco le racconta della sua storia d’amore con una ragazza più grande di lui.

Era durato tre anni, Marco aveva 17 anni lei dieci di più. Aveva molto sofferto e questo lo ha spinto a non esporsi troppo, ad essere molto più timido di quanto non lo sia per sua natura. Anna Munafò sembrava molto pensierosa, la spiegazione arriva subito. L’esterna con Marco è stata successiva a quella con Emanuele. Elegantissima, di rosso vestita, labbra rosso fuoco, scambia un passionale bacio con quel che appare evidente essere il corteggiatore preferito.

Per tutto questo si sentiva quasi in colpa nei confronti di Marco. Anna Munafò tira in ballo “lo strano gioco del destino”, per via di quella confessione molto intima che non si aspettava. Dopo l’rvm a Marco spuntano le lacrime, deluso dalla ragazza con la quale si era lasciato andare. La reazione ha lasciato tutti stupefatti, persino Emanuele: “Non tutti vengono qua a giocare”, esclama Tina. Ben diversa era stata la reazione del romano quando Anna aveva baciato Marco.

Un fuori onda svela i forti dubbi che Anna Munafò nutre nei confronti di Emanuele, se con Marco percepisce la sincera voglia di stare con lei, con il romano ha più la sensazione che ogni suo gesto sia troppo plateale, più dettato dalla voglia di andare a favore di pubblico. Continua a non fidarsi di lui. Maria De Filippi si rivolge a Marco per spronarlo a ridimensionare quel che è accaduto nelle ultime settimane, ricordandogli che non sono fidanzati.

Aldo Palmieri commenta, lui non si sarebbe neanche alzato per ballare, Marco precisa che non voleva mettere Anna Munafò in difficoltà. Poteva mancare il commento di Tina? Pur capendo le sue difficoltà e la profonda timidezza, gli ricorda che partecipando ad un contesto televisivo come Uomini e donne trono classico, poteva aspettarsi che succedesse. Nella sua mente, però, aggiunge Marco, aveva completamente cancellato la presenza di Emanuele. Insomma, quasi si aspettava che lui non ci fosse più.

Ed è ancora più attonito quando Emanuele invita Anna Munafò a ballare e lei accetta. È talmente evidente che la tronista ha un vero e proprio debole per il simpatico romano che meraviglia un po’ di come Marco non lo abbia recepito.

La puntata di Uomini e donne trono classico finisce qui. Alla prossima!