Giorgio Manetti lo storico cavaliere di Gemma Galgani in un’intervista si scaglia contro una delle protagoniste del trono Over di Uomini e Donne accusandola di aver sceneggiato la loro storia d’amore. Gemma e Giorgio sono tra le coppie più discusse del trono senior del programma di Maria De Filippi, una coppia che ha fatto credere che si potesse trovare il grande amore anche non più giovanissimi dopo pochi mesi la storia finì.

Intervistato dal settimanale Chi Giorgio attacca frontalmente Gemma dicendo che, vista con gli occhiali del tempo passato, lui crede che la loro storia fosse vera e autentica solo in parte: “ A uomini e donne cercavo l’amore, almeno così credevo. Dopo sole due puntate ho ceduto a una donna più grande di me, Gemma Galgani, che ribattezzo Jem. Un sogno. Nove mesi stupendi fatti di viaggi, complicità, sesso. Tutto perfetto. Fino a che mia madre si ammala, subisce due operazioni e io devo stare vicino a lei. Jem c’era, ma non più come prima. Mi chiedeva attenzioni che io in quel momento non riuscivo a darle. Io, che da sempre mi definisco un caso disperato, che penso che innamorarsi sia un terno a lotto, ero stremato. Però di quella donna mi piaceva tutto: la sua dialettica, la classe, il suo modo di baciare. Fino a settembre dello scorso anno quando, poco prima di entrare in studio, lei mi guarda in modo diverso. Fino a quel momento eravamo una coppia, ma in onda lei mi lascia. Mi accusa di non averle mai detto ‘ti amo’, mi lascia senza parole. Da quel momento ho capito che Gemma, donna che ha vissuto per 20 anni lavorando in teatro, aveva sceneggiato il nostro amore”.

Il massimo della finzione e della sceneggiatura del loro amore per Giorgio è stata la lettera che Gemma gli ha scritto per lo speciale Le Olimpiadi della Tv dove diceva di volerlo riconquistare.

Nell’intervista Giorgio rivela di aver avuto un passato da attore di soap opera negli USA: “Mio padre Sergio voleva che facessi il parrucchiere ma io sono partito per gli Stati Uniti e sognavo di sfondare in tv. Per via della mia fisicità, del mio essere ‘italiano’ mi volevano nelle soap di successo. Parlavo già bene l’inglese ma avevo problemi con i permessi di lavoro. Peccato, avrei sfondato.” Chissà che non lo vedremo presto in qualche serie Mediaset.