Tiberio Timperi lascia per qualche minuto lo studio di Uno Mattina dopo aver litigato con il sindaco di Ischia che non permetteva un dialogo a più voci. Il terremoto è ancora l’argomento più discusso nei pochi contenitori informativi della tv estiva e così a Uno Mattina questa mattina è intervenuto Vincenzo Ferrandino, sindaco del Comune di Ischia (uno dei sei Comuni dell’isola) deciso nel condannare i media che continuano a parlare del problema dell’abusivismo e che raccontano scenari apocalittici sull’isola a conseguenza del sisma.

Il sindaco ha detto: “Siamo 60mila operatori economici seri che con dignità stanno cercando di portare avanti un’economia che è un fiore all’occhiello dell’Italia intera e non è giusto che si travisino i fatti. Si parla di 4mila pratiche di condono nel comune di Ischia, è vero, ma non sono 4mila case abusive. Sono pratiche inerenti balconi, finestre, tettoie, perché abbiamo una normativa giustamente stringente da un punto di vista paesaggistico, per cui a volte delle piccole modifiche sulle facciate dei fabbricate devono essere condonate, allorquando realizzate senza i parametri”

Timperi dopo qualche minuto di monologo del sindaco si è spazientito e dopo aver tentato di bloccare il fiume in piena del sindaco che ha parlato di qualsiasi argomento collegato al sisma si è arreso aprendo le braccia e dicendo “Vabbè, non mi fa parlare? Prego… faccia lei! Arrivederci”. Il conduttore ha lasciato la scena per qualche istante.

Rientrato in studio ha provato a contenere la logorrea del Sindaco finché ha chiesto alla regia di chiudere l’audio al collegamento e rivolgendosi al Sindaco e ai telespettatori ha detto: “La invitiamo a rispettare il nostro lavoro, lei è da due mesi che è lì quindi non è colpevole. Ha ereditato la situazione. Noi non siamo tecnici, ma abbiamo fatto parlare la protezione civile. Facciamo semplicemente informazione.”

Uno Mattina, Tiberio Timperi litiga con sindaco Ischia e lascia lo studio VIDEO