Gina e Marco sono giovanissimi e decisi a diventare “qualcuno”. Si incontrano una mattina in una periferia stralunata alle porte di Roma. Lei ha un appuntamento con un politico che potrebbe mettere una buona parola e aiutarla a entrare nel mondo dello spettacolo, lui è l’autista che ha il compito di condurla all’appuntamento. E’ l’occasione che entrambi aspettavano. Il primo giorno di lavoro. L’entrata nel mondo dei grandi. Ma niente va come deve andare…

È questo l’incipit della trama di Un giorno speciale, film di Francesca Comencini in concorso alla sessantanovesima Mostra del Cinema di Venezia. Un film asciutto, spontaneo, quasi trasandato. Un film che mostra il suo lato più semplice ma che sottopelle è stato costruito nei minimi dettagli. In esso sono raccontate le vite di due ragazzi che dalla periferia si avvicinano al centro. Due ragazzi come tanti, al loro primo giorno d lavoro. Due ragazzi che si trovano pertanto, al primo grande appuntamento con la vita dei grandi, quella di tutti i giorni. Tra amore e routine tra leggerezza e ritmo, Francesca Comencini approda a Venezia scortata dagli attori Filippo Scicchitano e Giulia Valentini.

Il primo è balzato agli onori della cronaca per Scialla, pluripremiato film di Francesco Bruni che lo ha reso protagonista e star in un colpo solo al primo tentativo.

Un giorno speciale uscirà il quattro ottobre al cinema.