Fiorella Mannoia porta su Rai 1 la sua prima trasmissione televisiva “Un, due, tre Fiorella“: gli ospiti delle due serate piene di musica, storie e società. Fiorella Mannoia entra, per la prima volta, in Rai come conduttrice televisiva di un varietà della prima serata del sabato sera della rete ammiraglia dove si alterneranno personaggi del mondo della musica, del teatro, della televisione, dello sport e della cultura.

Fiorella Mannoia, in conferenza stampa, ha dichiarato di ispirarsi a Mina per la realizzazione di questo spettacolo Se penso al sabato sera penso a Mina, è il mio punto di riferimento. Vorrei almeno arrivare ad avvicinarmi a quelle serate” anche se poi ammette la sua lucida follia “Non dormo da una settimana, ho paura di sbagliare. Ho accettato di fare l’ennesima follia della mia vita. Mi piace rischiare, mettermi in gioco. A una certa età, con tanto coraggio e molta preoccupazione, devi provare nuove avventure”.

Ad annunciare gli ospiti delle due puntate è stata Fiorella Mannoia durante la conferenza stampa di presentazione, alla prima ci saranno  saranno Ivano Fossati, Max Gazzè, Luciano Ligabue, Gianni Morandi e Clementino per la musica, ma anche l’attore Marco Giallini, la nuotatrice Federica Pellegrini, Sabrina Ferilli e Alberto Angela. Proprio il giornalista e paleontologo avrà il compito di spiegare “il ‘protagonista’ dello studio: un muro. I muri non sempre dividono. Proprio sui muri tutta l’umanità ha lasciato dei segni” afferma la Mannoia.

Le sue amiche saranno protagoniste del secondo appuntamento in onda il 23 settembre: ”La seconda puntata invece sarà una serata femminile con Loredana Bertè, Elisa, Emma, Ornella Vanoni, Alessandra Amoroso e con Gianna Nannini che presenterà il suo nuovo singolo”.

Due appuntamenti, al momento, quelli in programma per ’Un, due, tre..Fiorella’ ma il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano ha concluso sibillino: ”se Fiorella avrà voglia di continuare, noi ne saremo molto contenti”. Il programma sarà ricco di musica e storie con degli omaggi ai grandi artisti con cui Fiorella ha lavorato nella sua carriera: “Per la puntata di sabato abbiamo pensato anche a un omaggio a dei grandissimi come Pino Daniele e Lucio Dalla”. 

Il muro al centro del palco sarà invece simbolo delle denunce della società civile, verranno infatti dedicati alcuni momenti alla riflessione di temi importanti: Fiorella si racconta in questo show come cantante, donna, artista e cittadina attiva e consapevole.