Umberto Tozzi è stato condannato a 8 mesi di carcere. Cosa avrà mai fatto il cantante torinese?

Secondo la Corte di Appello di Roma l’autore di “Gloria” avrebbe raggirato il fisco per un danno erariale di oltre 800 mila euro.

Un cambio di residenza azzardato, prima in Lussemburgo e poi a Montecarlo, sarebbe stata la mossa che consentiva al cantante di non pagare le tasse in Italia. Una bella “furbata” come sono soliti fare i vip.

Il periodo che gli viene contestato e in cui non avrebbe pagato le tasse italiane va dal 2002 al 2005. Tempo fa l’autore di “Ti amo” era stato condannato ad un anno, ma la burocrazia processuale nonchè i tempi lunghi della giustizia italiana hanno fatto cadere il reato in prescrizione.

I fan stiano pure tranquilli, Tozzi non passerà nemmeno un giorno in carcere perchè la pena è stata sospesa.