Ancora un terribile caso di cronaca nera legato al mondo della televisione, e in particolar modo quello dei talent show del format di The Voice: dopo il caso di Cristina Grimmie, uccisa sul palco a Orlando, nella giornata di venerdì è stato il turno di Alejandro Jano Fuentes.

Uno dei protagonisti dell’edizione messicana del programma televisivo del 2011 è stato infatti vittima di un agguato armato mentre si trovava a Chicago per festeggiare il proprio compleanno con alcuni amici.

Il musicista 45enne è stato raggiunto da tre colpi alla testa nei pressi della Tras Bambalinas School, la scuola di canto che aveva aperto in seguito alla notorietà guadagnata grazie a The Voice.

Un uomo armato è apparso all’improvviso e, puntandogli una pistola, ha ordinato a Jano Fuentes di uscire dall’automobile: a quel punto ha esploso i tre colpi.

La polizia sta indagando sull’accaduto, ma non è stato ancora possibile determinare un movente plausibile per l’uccisione. Appare chiaro però che non si sarebbe tratto di un atto casuale o dettato dalla follia, perché l’uomo che ha assassinato Fuentes sarebbe stato molto preparato e avrebbe atteso pazientemente l’occasione giusta per colpire.

L’aggressione arriva a meno di una settimana dall’uccisione di Christina Grimmie, freddata mentre stava firmando autografi dopo un concerto a Orlando: il killer si è poi suicidato.