Prosegue il tour nordamericano degli U2, in attesa che la band irlandese approdi in Italia, a settembre (clicca qui per leggere tutte le informazioni sui concerti degli U2 a Torino), e proseguono anche le “peripezie” del chitarrista del gruppo, The Edge, che fortunatamente, però, stavolta non ha rischiato di rompersi l’osso del collo come in precedenza.

I più ricorderanno infatti come The Edge, al concerto di debutto dell’Innocence & Experience Tour a Vancouver del 14 maggio, sia ad un certo punto caduto dal palco, non essendosi accorto che lo stesso era terminato. Nonostante il gran tonfo (cliccate qui per vedere il video), il chitarrista degli U2 non ha riportato alcuna conseguenza ed è stato lui stesso, poi, a rassicurare tutti i fans circa le sue condizioni di salute.

Durante il concerto del 22 maggio a Phoenix (in Arizona) è invece accaduto un episodio molto simpatico. Bono, il frontman del gruppo, ha invitato un ragazzo presente a salire sul palco – come spesso accade durante i live degli U2 – e a suonare In God’s Country. The Edge non ha ricordato gli accordi ed è stato proprio il fan ha sostituirlo alla chitarra.

C’è da dire però, in difesa del chitarrista degli U2, che la band non suonava dal vivo In God’s Country (brano presente all’interno dell’album The Joshua Tree) dal 1987 e quindi poteva anche starci un improvviso vuoto di memoria. Lo stesso Bono Vox non avrebbe potuto rimediare al vuoto di memoria di The Edge, visto che in seguito all’incidente avuto in bicicletta e alle operazioni subite, non è in grado di suonare la chitarra.

Ecco il video del memorabile momento che questo fan non dimenticherà per il resto della sua vita: