I rumors erano tanti da diverso tempo, ma oggi, 6 ottobre 2014, finalmente sembra arrivare la conferma: la serie cult degli anni ’90, I segreti di Twin Peaks, diretta dal visionario David Lynch tornerà nel 2016 con ben nove episodi diretti dallo stesso regista.

A diffondere la notizia è stato prima Variety, bibbia di Hollywood, in seguito anche gli stessi diretti interessati con una serie di tweet. David Lynch, infatti, cinguetta insieme a Mark Frost, altro creatore della serie: “Cari amici di Twitter, sta accadendo ancora…”:

Il ritorno del telefilm avverrebbe a distanza di venticinque anni (scopri qui dove sono finiti gli attori della serie): il primo episodio, infatti, venne trasmesso per la prima volta in due stagioni dal canale televisivo ABC, dall’8 aprile 1990 al 10 giugno 1991.

La serie deve il nome alla fittizia località montana di Twin Peaks, situata nello Stato di Washington, a cinque miglia dal confine tra Stati Uniti e Canada. Qui il ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, figlia unica dell’avvocato Leland, nonché una delle ragazze più popolari della città disturba la calma apparente che regnava nella zona. Le indagini affidate all’agente speciale Dale Cooper permettono di far affiorare il lato oscuro e nascosto del luogo e dei suoi abitanti.

Il successo che la notizia sta riscontrando sui social network e nel web in generale fanno capire come quest’opera di Lynch abbia coinvolto, per singolarità e distacco stilistico rispetto ai programmi del palinsesto televisivo dell’epoca, un pubblico molto vasto, ma anche un vero e proprio studio critico da parte degli esperti del settore.

Un’opera che ha contribuito a far conoscere il regista ad una fascia di fruitori più larga e all’interno di un genere preciso che ricorda i film horror, ma che aggiunge delle punte di forte ironia anche grazie ai ritratti melodrammatici di personaggi bizzarri che svolgono attività moralmente dubbie, creano una parodia delle soap opera degli anni ottanta.