Forse non è tutto perduto per la nuova serie di Twin Peaks girata da David Lynch e i fans ci speravano davvero ormai. Qualche giorno fa vi avevamo annunciato che il regista aveva comunicato ufficialmente di non volerne sapere di tornare a dirigere il reboot di Twin Peaks: alla base della decisione, arrivata dopo più di un anno di trattative con la casa di produzione Showtime, vi sarebbero questioni di ordine economico.

Pochi soldi per scrivere la sceneggiatura nel modo giusto: questa è stata la giustificazione di David Lynch. Attraverso la sua pagina Facebook, il regista ha raccontato di aver contattato personalmente gli attori e di aver comunicato loro che non sarebbe stato lui a dirigere i nuovi episodi della serie tv cult dei primi anni Novanta.

E’ di oggi, invece, la notizia che non proprio tutto sarebbe perduto. Il boss di Showtime, David Nevins starebbe trattando personalmente con David Lynch, per cercare di risolvere il problema del budget messo a disposizione della produzione. Ma non è l’unico che sta tentando di riportare il regista nell’ambizioso progetto del reboot di Twin Peaks: anche altri addetti ai lavori starebbero cercando soluzioni alternative per soddisfare le richieste economiche di Lynch.

I perché di tutti gli sforzi della Showtime sono facilmente intuibili: aver annunciato un reboot della famosa serie tv, a venticinque anni dalla prima messa in onda, ed esser privi di colui che più rappresentata Twin Peaks stesso, avrebbe davvero poco senso e sarebbe un investimento inutile da compiere. E’ proprio per questo motivo che Showtime sta tentando il tutto per tutto per coinvolgere nuovamente Lynch.

Nel frattempo neppure la rete è rimasta inerme: sul web circola la petizione Save Twin Peaks (salviamo Twin Peaks) e nella giornata di mercoledì alcuni attori della serie hanno postato un video in cui viene spiegato come sia assolutamente inutile far tornare la serie senza Lynch alla regia. Fra gli attori che hanno partecipato a questa iniziativa non c’era però Kyle MacLachan, che è comunque confermato all’interno del cast della nuova stagione.