Mentre qua in Italia di True Detective attendiamo a breve la prima stagione (il pilota in anteprima su Cielo e quindi tutto il resto su Sky Atlantic), in America iniziano già a rincorrersi voci e indiscrezioni riguardanti la seconda serie.

Il telefilm in otto episodi creato da Nic Pizzolatto e diretto dal regista cinematografico Cary Fukunaga, come sappiamo da tempo, è nato come serial antologico: ciò vuol dire che nella seconda stagione non ritorneranno i personaggi interpretati da Matthew McConaughey e Woody Harrelson, ma la nuova storia avrà protagonisti inediti.

Secondo voci che si erano diffuse dopo il chiacchieratissimo finale della prima serie, questo nuovo corso dovrebbe essere ambientato in tre diverse città della California (salutiamo dunque la paludosa Louisiana) e dovrebbe essere incentrato sui retroscena segreti e occulti del sistema dei trasporti degli Stati Uniti.

Dopo il grandissimo successo di pubblico e critica tutti si sono chiesti chi sarebbe riuscito a sostenere il confronto con Harrelson e sopratutto McConaughey – il cui personaggio sembra essere stato plagiato da Pizzolatto senza troppe remore dagli scritti dello scrittore horror Thomas Ligotti.

Oggi Colin Farrell, il cui nome era circolato molto nei mesi precedenti, ha confermato la propria partecipazione al progetto, le cui riprese dovrebbero partire entro la fine del mese. Altri probabili protagonisti della serie potrebbero essere Elizabeth Moss (Top of the Lake), Rachel McAdams (To the Wonder) e Vince Vaughn (Gli stagisti).

Vista la prossimità dell’inizio delle riprese si confida in ulteriori conferme a breve da parte della produzione.

photo credit: david_shankbone via photopin cc