True Blood settima stagione sarà l’ultima: l’annuncio è stato fatto questa mattina dal network  HBO.

Io ve lo avevo detto in questo articolo che True Blood non avrebbe avuto vita lunga: insomma, gli ascolti vanno bene ma, come per ogni cosa che si protrae per anni (chiedetelo ai fan di Dexter che stanno guardando in questi mesi gli episodi dell’ultimissima stagione e non sono molto contenti) la qualità è un po’ calata.

E così il network HBO ha appena rilasciato un annuncio in cui dichiara che la settima stagione di True Blood sarà l’ultima. Visto il finale al cardiopalma della sesta stagione (e qui potete leggere una recensione), e le emozioni che, inevitabilmente, questo show ci riserva sempre sul finale nonostante la lentezza di alcune storyline, io lo ammetto: mi mancherà.

Con True Blood ho imparato ad apprezzare le serie tv che di sesso, ironia e splatter hanno fatto un po’ il baluardo e adesso non posso quasi fare a meno di questi tre elementi e li cerco costantemente in tutte quelle che guardo. Se fatte bene, il prodotto è da 10 e lode: quasi come True Blood agli inizi.

Adesso che gli attori hanno trovato una loro dimensione anche altrove e Sookie Stackhouse ha un po’ stufato (diciamocelo!), i produttori hanno optato per la Vera Morte, tanto per usare la terminologia vampirica.

Io sono d’accordo con questa scelta: tanto più che in libreria c’è il ciclo di romanzi della Harris che potrà tenermi compagnia nei momenti di nostalgia acuta.

Ora c’è solo da chiedersi: la fine dello show sarà parallela a quella dei romanzi (visto che molta strada, in teoria, c’era ancora da percorrere per mettersi in pari) o saranno trovate soluzioni diverse? E soprattutto: Sookie, sul finale, a chi affiderà la sua fairy Vagina?